Usa. Settimane cruciali per l’economia e Wall Street per approvazione del budget

Pubblicato il 23 settembre 2013 11:53 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2013 18:33
La Federal Reserve Bank

La Federal Reserve Bank

NEW YORK, STATI UNITI – Settimane cruciali per l’economia americana e Wall Street. In otto giorni senza l’approvazione del budget, il governo ‘chiudera’, non sara’ piu’ in grado di finanziarie le agenzie governative nel nuovo anno fiscale che si apre il 1 ottobre. Il 16 ottobre sara’ invece toccato il tetto del debito e senza un aumento gli Stati Uniti potrebbero fare default.

A complicare il quadro le future mosse della Fed, al momento incerte per via di un possibile rallentamento del piano degli acquisti di asset in ottobre, e la scelta del suo nuovo presidente. Nello scontro con i repubblicani su budget e debito, il presidente Barack Obama non ha ancora sciolto il nodo della guida della Fed, con il mandato di Ben Bernanke che scade nel gennaio 2014. Janet Yellen e’ in pole position per la nomina che, comunque, non e’ scontata soprattutto dopo la decisione a sorpresa nell’ultima riunione della banca centrale.

Yellen – secondo gli osservatori – assicurerebbe continuita’ nella politica monetaria ed e’ quindi considerata positivamente. Non e’ escluso, comunque, che Obama possa considerare anche altri nomi, incluso un terzo mandato di Bernanke. Al presidente della Fed spettera’ il compito di ritirare le misure di stimolo messe in campo durante la crisi, e far si’ che l’economia americana riesca a navigare, senza scossoni, i problemi di Washington, dove lo scontro e’ gia’ aperto. I repubblicani vogliono legare il budget e l’aumento del tetto del debito all’Obamacare, ovvero vogliono togliere fondi alla riforma sanitaria e farne slittare l’attuazione per l’approvazione della finanziari e dell’aumento del tetto del debito.

Dura la replica di Obama. ”Una fazione estremista di repubblicani minaccia la chiusura del governo se non saranno tolti fondi all’Obamacare. Vogliono far fare default agli Stati Uniti, facendo sprofondare l’economia in una nuova recessione e cercano di togliere a milioni di americani la sicurezza di una copertura sanitaria”, ha affermato Obama al Congressional Black Caucus. ”Ma voglio essere chiaro – ha proseguito –  questo non accadra’. Non tratteremo sulla possibilita’ o meno che gli Stati Uniti rispettino i propri obblighi e paghino i loro conti e non consentiremo che vengano inflitti problemi economici a milioni di persone”.