Moody’s minaccia gli Usa: “Abbassate il debito o vi togliamo la tripla A”

Pubblicato il 11 settembre 2012 15:10 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2012 16:18
moody's

(Foto Lapresse)

NEW YORK – A nemmeno un mese dalla bocciatura di Standard & Poor’s e il downgrade dello scorso anno, anche Moody’s prende di mira gli Stati Uniti, minacciando la perdita della tripla A. Al momento nessun downgrade, quindi, ma l’agenzia avverte che ci sarà al più presto se Washington non adotterà le misure necessarie per ridurre il livello del debito pubblico rispetto al Prodotto interno lordo. Gli Stati Uniti rischiano così di vedersi abbassare la propria tripla A ad Aa1.

Spiega Moody’s in una nota: ”Le trattative sul bilancio nel 2013 determineranno probabilmente la direzione del rating Aaa con outlook negativo degli Stati Uniti. Se le trattative porteranno a politiche specifiche che produrranno una stabilizzazione e poi un trend di calo del rapporto debito-Pil nel medio termine, il rating probabilmente sarà confermato e l’outlook ritornerà stabile. Se le trattative non produrranno tali politiche, invece, Moody’s si attende un taglio del rating, probabilmente ad Aa1”.

E ancora: ”Il rating Aaa, con outlook negativo, sarà probabilmente mantenuto fino a che non sarà chiaro il risultato delle trattative” per il ‘fiscal cliff‘, cioè l’aumento delle tasse e il taglio alle spese che scatteranno fra la fine del 2012 e l’inizio del 2013.

Moody’s si attende delle misure subito dopo le elezioni presidenziali del 6 novembre. In caso contrario anche l’America potrebbe perdere la tripla A. Nell’agosto del 2011 gli Usa hanno già perso la tripla A di Standard & Poor’s.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other