Economia

Volkswagen cambia lingua: addio tedesco, in azienda si parla inglese

BERLINO – Auf wiedersehen tedesco, la prima lingua diventa l’inglese. La Volkswagen, casa automobilistica tedesca, ha deciso che la lingua ufficiale in azienda sarà l’inglese. Il gigante delle auto, che include Audi, ha annunciato di aver adottato questa decisione per essere più “accogliente”.

Una strategia mirata forse a ricostruire la propria reputazione dopo lo scandalo cosiddetto “Dieselgate” che ha visto la Volkswagen finire nella bufera perché accusata di aver truccato i test sulle emissioni di scarico.Milioni di veicoli, da tutto il mondo, furono richiamati in fabbrica e la casa automobilistica costretta a pagare una multa miliardaria.

“In futuro, l’inglese sarà la lingua del gruppo Volkswagen. E’ stato deciso per migliorare l’accesso e la cooperazione di nuovi manager” ha riferito Karlheinz Blessing, membro del gruppo. C’è da aggiungere che il tedesco, di fatto è parlato solo in tre paesi: Germania, Austria e una parte della Svizzera: un limite, dunque, alla carriera di molti manager stranieri. Il cambio epocale prevede l’inglese come lingua ufficiale, che sarà usato nei documenti, nelle presentazioni e nei meeting; lo switch è stato fatto per incentivare persone, con differenti background, ad unirsi alla Volkswagen, che ha fatto sapere che assumerà altre donne manager.

“Promuoveremo una cultura basata sulla discussione, sull’accettare gli errori” ha detto Karlheinz. Volkswagen, che tradotto letteralmente in tedesco vuol dire “vettura del popolo” , venne fondata nel 1937 e include numerosi marchi stranieri come Bentley, Bugatti e Skoda.

To Top