Volkswagen, piano per taglio di 7mila posti di lavoro nei prossimi cinque anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 marzo 2019 14:06 | Ultimo aggiornamento: 13 marzo 2019 14:06
Volkswagen, piano per taglio di 7mila posti di lavoro nei prossimi cinque anni

Volkswagen, piano per taglio di 7mila posti di lavoro nei prossimi cinque anni

ROMA – Volkswagen intende cancellare tra i 5000 e i 7000 posti di lavoro in più nei prossimi 5 anni. Lo ha annunciato la casa automobilistica di Wolfsburg oggi. Già a partire dall’autunno 2016 il colosso dell’auto aveva previsto un ‘programma di risparmio’ che comprendeva il taglio di 30.000 posti di lavoro entro il 2020, di cui 23.000 in Germania.

Volkswagen si assume le proprie responsabilità nell’ambito dei trend futuri più significativi e in particolari di quelli legati alla protezione del clima. Lo ha ribadito oggi nella sede del Gruppo Volkswagen il CEO Herbert Diess annunciano un piano per l’elettrificazione della mobilità ancora più importante e incisivo rispetto a quanto già comunicato. ”Stiamo pianificando il lancio di circa 70 nuovi modelli per i prossimi 10 anni – ha ribadito Diess – invece dei 50 previsti.

Ciò significa che la proiezione dei veicoli che saranno costruiti sulle piattaforme elettriche del Gruppo saliranno entro il 2028 da 15 a 22 milioni”. Il riferimento alla costruzione su piattaforme elettriche, e in particolare sulla nuova MEB che debutterà con la ID primo EV di Volkswagen, lascia intendere chiaramente la volontà del Gruppo di fornire questa ‘base’ per modelli elettrici di dimensioni medie e medio grandi anche a terzi, e non solo al nuovo partner Ford. ”Dopo ID altri modelli del Gruppo utilizzeranno l’architettura MEB oltre ai Volkswagen ID Crozz, ID Buzz e ID Vizzion. Sono Seat el Born e Skoda Vision E”. 

(fonte Ansa)