Wall Street Journal boccia Draghi: "Nuovo attore, vecchio copione"

Pubblicato il 4 Novembre 2011 10:54 | Ultimo aggiornamento: 4 Novembre 2011 11:02

ROMA, 4 NOV – ''Un nuovo attore ma un vecchio copione sul palcoscenico della Bce''. Lo scrive il Wall Street Journal commentando il debutto di Mario Draghi al timone dell'Eurotower.

''Draghi puo' essere contento della sua prestazione nella sua prima conferenza stampa come presidente della Bce'', afferma il giornale Usa. ''Ha fatto un buon lavoro spiegando i motivi che lo hanno indotto a tagliare i tassi'' pochi mesi dopo ''il rialzo'' effettuato dall'ex Presidente Jean-Claude Trichet, ''ed evitando dichiarazioni che avrebbero potuto peggiorare ulteriormente la situazione in Europa''. Ma tuttavia, come c'era da aspettarsi, ''non ci sono state differenze sostanziali col suo predecessore.

Dichiarazioni ed opinioni difese da Trichet nelle ultime settimane sono state ribadite'', aggiunge il Wsj, sottolineando che in alcuni passaggi sembrava che stesse ancora parlando l'ex Presidente Bce. Ad esempio sul programma di acquisto dei titoli di Stato che ''non durera' per un periodo prolungato di tempo''.