Washington la fa pagare alle banche: Ubs è la prima, poi altre 5

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Maggio 2015 15:37 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2015 19:05
Washington la fa pagare alle banche, Ubs è la prima: 545 milioni

Washington la fa pagare alle banche, Ubs è la prima: 545 milioni

WASHINGTON – Maxi multa da 545 milioni di dollari per Ubs: si chiude così il patteggiamento tra il colosso bancario svizzero e le autorità statunitensi che lo avevano accusato di aver manipolato il mercato dei cambi.

Ed è solo l’inizio: secondo il Wall Street Journal quella a Ubs è la prima di una raffica di multe che le autorità americane si apprestano ad annunciare nelle prossime ore nei confronti di diverse grandi banche di Wall Street.

Sei delle maggiori banche al mondo pagheranno in tutto 5,6 miliardi di dollari per risolvere la disputa con le autorità americane sulla manipolazione dei tassi di cambio. Quattro – Citicorp, JPMorgan, Barclays, Royal Bank of Scotland – delle cinque banche si dichiarano anche colpevoli di aver cospirato per manipolare il prezzo del dollaro e dell’euro. Oltre a queste quattro e a Ubs è coinvolta anche Bank of America.

“La condotta di un ristretto numero di addetti – hanno dichiarato in un comunicato l’amministratore delegato di Ubs, Sergio Ermotti e il presidente Axel Weber – è stata inaccettabile e abbiamo preso le azioni disciplinari appropriate”.