Wind-3 Italia, fusione più vicina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2015 20:48 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 20:49
Wind-3 Italia, fusione più vicina

Li Qa Shing

MILANO – Accordo quasi raggiunto nelle trattative sulla fusione tra Wind e 3 Italia, i due soci delle società di telefonia mobile, Hutchison Whampoa e VimpelCom, avrebbero raggiunto un accordo sui vertici della nuova entità: alla guida andrebbe esserci Maximo Ibarra, 46 anni, oggi ceo di Wind. E’ quanto riferisce Bloomberg citando fonti a conoscenza della vicenda e precisando che né Hutchison e né Vimpelcom commentano l’indiscrezione, mentre anche da Wind non si raccolgono commenti.

Vincenzo Novari, oggi a capo di 3 Italia, dovrebbe diventare membro del Consiglio di amministrazione e avere un ruolo di supervisione delle attività del miliardario cinese Li Ka-Shing in Italia. Le trattative tra la Hutchison di Hong Kong e la Vimpelcom di Amsterdam sarebbero attualmente focalizzate sulla struttura dell’impresa che avrebbe 30 milioni di clienti e circa 6,4 miliardi di ricavi sul 2014. Uno dei temi da risolvere sarebbe poi la struttura azionaria della nuova entità, è stato riferito a Bloomberg, aggiungendo che un accordo verrebbe atteso dalle due società nei prossimi tre mesi.