Wto, Obama contro la Cina: “Con i suoi sussidi danneggia i lavoratori americani”

Pubblicato il 17 settembre 2012 17:22 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2012 17:58
Barack Obama

Barack Obama (Foto Lapresse)

NEW YORK – Barack Obama contro la Cina: secondo il presidente americano i sussidi concessi da Pechino alle esportazioni di auto e componenti danneggiano i lavoratori americani e sono illegali.

L’amministrazione Obama era già ricorsa alla World Trade Organization (WTO, l’Organizzazione mondiale del commercio) portando un esposto contro la Cina.

L’esposto aumenta le tensioni commerciali fra Pechino e Washington a meno di due mesi dalle elezioni americane. L’esposto sarà l’ottavo presentato dall’amministrazione Obama contro la Cina e il terzo quest’anno.

Secondo l’amministrazione americana, la Cina mette in una posizione di svantaggio competitivo i produttori americani, concedendo illegalmente sussidi all’esportazioni di auto e di componenti.

La Cina, e soprattutto le sue pratiche commerciali, è diventata un tema elettorale nella campagna per la presidenza degli Stati Uniti. Negli ultimi giorni il candidato repubblicano Mitt Romney ha accusato la Cina di ”ingannare”, e si è detto pronto, se sarà eletto, a usare “modalità più dure”. ”Li fermeremo e salveremo e creeremo posti negli Stati Uniti”, ha detto Romney.

Obama è sotto pressione da parte del Congresso per le sue politiche commerciali. Lo scorso marzo, in una lettera all’amministrazione, 188 membri del Congresso hanno messo in evidenza come i sussidi cinesi e le restrizioni sulle importazioni creino svantaggi ai lavoratori americani.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other