Come risparmiare energia con gli elettrodomestici ad alta efficienza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Febbraio 2014 11:19 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2014 10:51

Come risparmiare energia con gli elettrodomestici ad alta efficienzaROMA – Se una famiglia vuole risparmiare sull’energia domestica può confrontare le varie offerte di Eni, Enel, Edison o di altri operatori. Il prezzo dell’energia elettrica, però, varia anche in base ai propri consumi e per abbassarli si possono acquistare elettrodomestici ad alta efficienza che permettono di avere ottime prestazioni con un basso utilizzo di energia. Ma come si riconoscono questi tipi di elettrodomestici e costano di più di quelli normali?

Per trovare elettrodomestici ad alta efficienza energetica basterà visitare i principali store di elettronica e prodotti per la casa. Le famiglie, a questo punto, possono scegliere le tariffe dell’energia elettrica migliori e risparmiare abbassando semplicemente i consumi. Dal 1998 tutti gli elettrodomestici, per legge, devono esporre un tagliando colorato che segnali l’appartenenza a una determinata classe di efficienza energetica. Gli elettrodomestici migliori sono quelli di classe A, A+, A++, AA o AAA e per trovarli basterà leggere l’etichetta.

Ovviamente tutti gli elettrodomestici più moderni sono ad alta efficienza energetica e quindi appartengono alle classi A e superiori. Il loro costo è un po’ più alto rispetto agli elettrodomestici normali, ma, come detto, permetteranno di risparmiare sull’energia e, inoltre, grazie agli ecobonus rinnovati al 2014, sarà possibile recuperare fino al 50% della spesa effettuata. Le detrazioni fiscali, quindi, scattano per frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, scaldabagni elettrici, lampadine, condizionatori e forni (a partire dalla classe A+).

Leggendo le etichette apposte sugli elettrodomestici sarà possibile ottenere numerose informazioni, come appunto la classe energetica e la quantità di consumo prevista. Le classi energetiche, infatti, sono contraddistinte da una freccia colorata che, a seconda della lunghezza, indica quanta energia viene consumata dall’elettrodomestico. Così sarà possibile facilmente fare dei confronti fra elettrodomestici per trovare quello migliore per le proprie esigenze.

Fra le informazioni presenti sulle etichette, inoltre, sarà presente un indicazione dettagliata dei kWh di consumo, il livello di rumore provocato dall’elettrodomestico e altri dettagli specifici dei prodotti. Ad esempio per una lavastoviglie o una lavatrice sarà espresso il consumo medio di acqua e la capacità di carico (in litri). Per quanto riguarda le lampadine, invece, sarà specificato il flusso luminoso in Lumen e la quantità di ore che può durare il prodotto.

Per risparmiare sulle bollette dell’elettricità avere elettrodomestici ad alta efficienza è molto importante. Non solo, infatti, permettono di spendere meno soldi per le tariffe, ma il consumo critico con questi strumenti aiuta anche a non inquinare l’ambiente e non sprecare troppa energia. Gli elettrodomestici per la casa, con le innovazioni tecnologiche, sono sempre più intelligenti e l’ottimizzazione dei consumi di energia è ormai fra le priorità delle case di produzione (da Supermoney)