Edison Pulse, i migliori progetti saranno premiati dal web

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2014 10:15 | Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2014 10:15
Edison Pulse, i migliori progetti saranno premiati dal web

Edison Pulse

ROMA – Il gruppo Edison ha organizzato una seconda edizione del concorso per la progettazione di nuove idee legate al mondo dell’energia. Molte le novità a partire dal nome.

La selezione nel 2015 si chiamerà “Edison Pulse”, ma resta un punto fermo: il “valore condiviso”. Sia nel senso di valorizzare proposte che generino ampie ricadute nella società sia nell’accezione contemporanea di “social”, cioè di immediatamente fruibile e valutabile attraverso la Rete. Minimo comun denominatore tra “Edison Start” ed “Edison Pulse” la coniugazione del successo di un’azienda con il progresso sociale di una comunità cui vengono offerte sempre maggiori infrastrutture per soddisfare i propri bisogni.

Scrive Valter Pagliaruolo sul Giornale:

Edison Pulse partirà il prossimo 15 gennaio e si concluderà con la premiazione il 18 novembre 2015. Le categorie in gara sono «Sviluppo del territorio», inteso come soluzioni per la mitigazione degli impatti delle attività della filiera energetica e loro valorizzazione, ed «Energia». La seconda categoria riguarda l’accesso e la gestione di nuove forme di produzione, accumulo e consumo nonché le buone pratiche di sostenibilità per i territori che ne sono ancora sprovvisti. I progetti si potranno presentare sulla piattaforma edisonpulse.it, una vera e propria vetrina virtuale per attrarre potenziali soci sviluppatori, e saranno votabili dalla community dal 15 gennaio al 30 aprile. Dal primo aprile al 22 maggio si svolgerà la fase di selezione dei finalisti da parte della giuria Edison, composta da esperti della società e rappresentanti del mondo accademico e istituzionale. In questo modo saranno individuati i due finalisti per ciascuna categoria.

La differenza rispetto alla precedente edizione è rappresentata dal fatto che sarà la rete a scegliere i due vincitori dal primo al 17 novembre 2015. Da agosto a settembre, invece, si svolgerà la seconda presentazione dei progetti e la seconda valutazione da parte della giuria. Edison finanzierà le migliori iniziative di ogni categoria con 100mila euro, per un totale di 200mila euro e, inoltre, offrirà ai finalisti e ai vincitori un’attività di supporto e consulenza da parte di un team dedicato formato da manager della società e da professionisti del mondo accademico e rappresentanti delle istituzioni.

Il bando è aperto a centri di ricerca, start up innovative e organizzazioni non profit con rilevante esperienza nell’ambito di interesse e le proposte devono riguardare aree del territorio italiano ed essere sostenibili nel tempo. Le soluzioni proposte devono essere in fase avanzata di progettazione e, soprattutto, dimostrarsi in grado di produrre effetti rilevanti e coerenti con i bisogni individuati. In buona sostanza, la presenza di un prototipo, la prontezza a entrare nel mercato, l’esistenza di una rete di partner già attiva costituiranno elementi premianti ai fini della vittoria del premio. Una funzione di geolocalizzazione dei progetti sul territorio permetterà, inoltre, di creare la geografia dell’innovazione in Italia, con l’obiettivo di amplificare le potenzialità di creare sinergie tra le iniziative.