Eni. Raggiunti accordi con Kazakhstan su rinnovabali e upstream

Pubblicato il 22 giugno 2017 18:09 | Ultimo aggiornamento: 22 giugno 2017 18:09
Logo dell' Eni

Logo dell’ Eni

ROMA – L’amministratore delegato kazako di JSC KazMunayGas (KMG), Sauat Mynbayev, e l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato giovedi un accordo che rinnova le condizioni per il trasferimento a Eni del 50% dei diritti di sfruttamento del sottosuolo per la ricerca e la produzione di idrocarburi nel blocco di Isatay, situato nelle acque kazake del Mar Caspio

Lo annuncia una nota del gruppo energetico precisando che l’intesa è stata siglata in occasione del Foreign Investor Council (FIC) di Astana e che il blocco, che si stima abbia un notevole potenziale di risorse petrolifere, sarà gestito da una Joint Operating Company paritetica formata da Eni e KMG.

Le operazioni della joint company inizieranno una volta completato il trasferimento del 50% di interesse nella Licenza, previa approvazione della transazione da parte della Repubblica del Kazakhstan.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other