Risparmio energetico, guida su come usare il forno elettrico senza sprechi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Maggio 2014 16:00 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2014 10:36
Risparmio energetico, guida su come usare il forno elettrico senza sprechi

Risparmio energetico, guida su come usare il forno elettrico senza sprechi

ROMA – Risparmiare sul costo dell’energia vuole dire anche evitare gli sprechi. Questa attenzione per lo spreco, però, non deve comunque sacrificare l’amore per la cucina. Si possono infatti conciliare molto bene entrambe le cose.

È meglio acquistare i modelli di forno elettrico di classe A di ultima generazione (meglio se ventilati) in quanto riescono a ridurre l’energia utilizzata di oltre la metà rispetto ai modelli di qualche anno fa.

Tutti i forni casalinghi moderni hanno almeno quattro modalità di cottura.

Il primo è il forno statico. Questo tipo di cottura è adatto ad arrostire le carni e per quei cibi che non hanno bisogno di cuocere in modo uniforme. Può essere quasi sempre sostituito dalla modalità”forno ventilato”, che permette un maggiorerisparmio.

Il secondo invece è forno ventilato: il calore è più uniforme ed è consigliato per la cottura perfetta d dolci, soprattutto lievitati. Per risparmiare con questa modalità è sufficiente diminuire di dieci gradi rispetto alla temperatura consigliata per un forno statico.

La terza modalità di cottura è quella a grill. Il calore viene trasmesso esclusivamente per irraggiamento, dunque il grill viene usato spesso a forno aperto. Non occorre infatti scegliere una temperatura di cottura, ma solo il tempo e in alcuni forni anche la potenza del grill. Questa modalità è usata soprattutto per gratinare i cibi.

Infine vi è la cottura con grill ventilato; questo tipo di cottura trasmette il calore sprigionato dal grill in tutto il forno, portando l’aria ad una determinata temperatura. È indicata per preparare arrosti di carne perfetti.