Caricabatterie resta attaccato alla presa: è pericoloso? Ecco quanto ci costa

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 aprile 2018 15:33 | Ultimo aggiornamento: 23 aprile 2018 15:33
Caricabatterie resta attaccato alla presa

Caricabatterie resta attaccato alla presa: è pericoloso? Ecco quanto ci costa (foto Ansa)

ROMA – Lasciare i caricabatterie attaccati alle prese elettriche  senza i dispositivi come smartphone e tablet in carica, fa consumare energia ed è antiecologico. Inoltre, secondo quanto detto da alcuni esperti, una simile attività pregiudica l’efficienza dei caricatori.

Stando a quanto scrive Leggo, in Italia siamo i primi al mondo come numero di smartphone a persona. Se tutti lasciassero attaccati alle prese i caricabatterie, questo provocherebbe un costo annuale nel nostro paese di 9 milioni e 838mila euro all’anno:

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

“(…) Secondo i dati di Statista, ci sono (…) oltre due miliardi e 530milioni di smartphone, ma in Italia siamo tra i primi al mondo, con un totale di oltre 49 milioni di smartphone, con un indice di penetrazione pari all’83% (dati Hootsuite/We Are Social). Il costo medio, di kiloWatt per ora, in Italia, si aggira intorno ai 20 centesimi di euro. Una cifra che potrebbe sembrare bassa e insignificante, ma che alla luce dell’impressionante diffusione degli smartphone di ogni genere nel nostro paese può dar luce a dei dati non trascurabili. Se tutti lasciassero il caricabatterie attaccato alla presa, in un anno, il costo totale in Italia sarebbe pari a circa 9 milioni e 838mila euro all’anno. Un consumo del genere, seppur basato su una stima e su un’ipotesi, sarebbe superiore a quello di oltre 40 paesi in tutto il mondo, e pari quasi a ciò che viene utilizzato in Ruanda in quasi dieci anni”.