Eclissi solare 20 marzo: rischio tilt energia per Paesi con fotovoltaico

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2015 16:01 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2015 16:01
Eclissi solare 20 marzo: rischio tilt energia per Paesi con fotovoltaico

Eclissi solare 20 marzo: rischio tilt energia per Paesi con fotovoltaico

ROMA – Uneclissi solare prevista per il 20 marzo potrebbe mandare in tilt la rete energetica europea. A rischio sono soprattutto i Paesi che fanno affidamento sull‘energia solare, cioè sul fotovoltaico. In particolare, quindi, Germania e Italia. 

L’allarme è stato lanciato dalla Rete europea dei gestori di sistemi di trasmissione elettrica (Regste): “Il rischio di incidenti non può essere del tutto escluso”, hanno detto i gestori energetici, l’eclissi del 20 marzo sarà “un test inedito per il sistema elettrico europeo”.

I gestori energetici stanno pensando a delle contromisure da prendere. La mattina del 20 marzo, infatti, nel giro di due ore potrebbero svanire 35mila megawatt di energia solare, pari a quella di quasi 80 centrali elettriche di medie dimensioni.

Secondo Rgste l’eclissi taglierà l’approvvigionamento di energia solare più in fretta di un normale tramonto, e quindi sarà necessario ricorrere al carbone, al gas e ad altre fonti di energia convenzionale per garantire la stessa quantità di energia elettrica usata normalmente.