Enel avvia il suo primo progetto ibrido eolico + storage in Texas: l’accordo con Kellogg

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Marzo 2021 10:54 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2021 10:54
Enel Enel: principale utility al mondo per l’uguaglianza di genere nella classifica Equileapavvia il suo primo progetto ibrido eolico + storage in Texas: l'accordo con Kellogg

Enel avvia il suo primo progetto ibrido eolico + storage in Texas: l’accordo con Kellogg (Foto d’archivio Ansa)

Enel, attraverso Enel Green Power North America, ha avviato il suo primo progetto ibrido su vasta scala a livello globale. Con la costruzione del progetto eolico + storage Azure Sky.

Attraverso un Virtual Power Purchase Agreement (VPPA) da 100 MW, Enel venderà a Kellogg Company una parte da 360 GWh dell’elettricità immessa in rete ogni anno dal progetto eolico Azure Sky. Pari al 50% del volume di energia utilizzato dagli impianti di produzione di Kellogg Company in Nord America.

Enel, primo progetto ibrido su vasta scala eolico + storage

Situato nella contea di Throckmorton, in Texas, l’impianto eolico da 350 MW abbinato a circa 137 MW di storage a batteria sarà il terzo progetto ibrido di Enel negli USA. Che integrerà una fonte di energia rinnovabile con accumulo a batteria utility-scale.

“Questo progetto – ha dichiarato Salvatore Bernabei, CEO di Enel Green Power e Responsabile della Global Power Generation business line di Enelr – dimostra l’impegno continuo di Enel nel guidare la transizione energetica verso una rete elettrica alimentata al 100% da fonti rinnovabili”.

Come funziona l’accordo tra Enel e Kellogg in Texas

In base ai termini dell’accordo, Kellogg acquisterà ogni anno circa 360 GWh di elettricità da Enel. Che contribuiranno allo sforzo collettivo della principale azienda alimentare plant-based di raggiungere oltre il 50% di energia rinnovabile ed il 50% del proprio obiettivo Better Days globale. Ossia la riduzione delle emissioni di gas serra Scope 1 e 2 del 65%. Si stima che contribuirà ad evitare ogni anno emissioni di CO2 per oltre 250mila tonnellate.

“Kellogg sta lavorando da oltre un decennio per ridurre l’impronta di carbonio della sua intera catena del valore” ha dichiarato Amy Senter, responsabile per la Sostenibilità di Kellogg Company. “Quest’ultimo VPPA è un’ulteriore dimostrazione per gli investitori, gli stakeholder e i nostri consumatori della nostra rapida azione contro il cambiamento climatico”.