Enel per il secondo anno consecutivo nel Bloomberg Gender- Equality Index (GEI) per le iniziative di inclusione di genere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2021 15:06 | Ultimo aggiornamento: 27 Gennaio 2021 15:06
Nasce eSG Lab con il supporto Fondazione Enel: più imprese sostenibili, più crescita e sviluppo

Nasce eSG Lab con il supporto Fondazione Enel: più imprese sostenibili, più crescita e sviluppo

Per il secondo anno consecutivo Enel è stata inserita nel Bloomberg Gender- Equality Index (GEI), in un gruppo di 380 società leader provenienti da 44 paesi, selezionate tra le quasi 11.700 società quotate in borsa valutate sulla base dell’ampiezza dell’informativa e dei risultati raggiunti dalle loro iniziative di inclusione di genere. Anche Endesa, società spagnola controllata di Enel, è stata confermata nell’indice.

“La conferma di Enel nel Gender-Equality Index di Bloomberg per il secondo anno consecutivo dimostra che il principio della diversità di genere, integrato nella nostra operatività quotidiana a livello globale, contribuisce a creare valore a lungo termine per tutti i nostri stakeholder ed è quindi un driver fondamentale per il nostro modello di business sostenibile,” dichiara Guido Stratta, Direttore People and Organization di Enel.

“Promuovendo la diversità e l’inclusione, le imprese hanno l’opportunità di innovare, migliorare il coinvolgimento delle persone e far fiorire la creatività e la passione, coerentemente con i valori aziendali.”

Comunicando le metriche relative alla parità di genere secondo il quadro di informativa GEI, le imprese inserite nell’edizione 2021 si sono impegnate a presentare in modo completo i propri investimenti in parità di genere nell’ambiente di lavoro e nelle comunità in cui operano, alzando il livello delle aspettative nei confronti delle altre imprese attive nello stesso campo rispetto ai cinque pilastri valutati: leadership femminile e talent pipeline; parità salariale e gender pay parity; cultura inclusiva; politiche sulle molestie sessuali; branding a favore delle donne.

Enel è stata confermata nell’indice grazie a un punteggio superiore alla soglia globale stabilita da Bloomberg, che testimonia un elevato livello di trasparenza e di risultati complessivi realizzati sui cinque pilastri del framework.

In particolare, la presenza di Enel nel GEI di Bloomberg è stata confermata grazie alle sue pratiche di promozione della presenza delle donne nel Consiglio di Amministrazione, nelle posizioni manageriali e nelle nuove assunzioni, al contributo dato alla parità di retribuzione, e alla definizione di benefici sociali e di soluzioni di equilibrio tra vita privata e vita professionale per tutti i suoi dipendenti.

Quest’anno è stato specificamente riconosciuto anche l’impegno di Enel nella prevenzione delle molestie sessuali sul lavoro.

Le best practice innovative realizzate sulla diversità di genere hanno consentito a Enel di raggiungere un livello di performance complessivo del 17% superiore al punteggio medio delle altre imprese incluse nell’indice.

La leadership di Enel in tema di sostenibilità è riconosciuta a livello mondiale anche dalla presenza del Gruppo in diversi altri rinomati ranking e indici di sostenibilità, come ad esempio il Dow Jones Sustainability Index World and Europe, gli MSCI ESG Leaders Indices, la serie FTSE4Good Index, il CDP Climate “A” List, gli indici Euronext Vigeo Eiris 120, l’indice STOXX Global ESG Leaders, il rating ISS “Prime”, il Refinitiv TOP 100 Diversity and Inclusion Index, l’Equileap Gender Equality in Europe Ranking, gli indici ECPI e i Thomson Reuters/S-Network ESG Best Practices Indices.

Il Gruppo sta attirando sempre maggiore attenzione da parte degli investitori socialmente responsabili (SRI), la cui quota nella società è in costante crescita, e rappresenta oggi circa il 13,4% del capitale di Enel, un valore più che raddoppiato rispetto al 2014.

Questo incremento, coerente con il crescente riconoscimento dell’importanza degli elementi non finanziari nella creazione di valore sostenibile a lungo termine, testimonia la crescente leadership di Enel a livello globale in termini di sostenibilità.

La presenza ormai consolidata di Enel nei principali indici mondiali di sostenibilità è supportata dalla realizzazione di un modello di business sostenibile e innovativo che genera valore sia per l’Azienda che per la società. Con riguardo all’inclusione di genere, un esempio concreto di come l’Azienda stia realizzando la propria ambizione di favorire la leadership femminile come driver fondamentale per promuovere l’innovazione è disponibile qui: https://www.enelgreenpower.com/it/paesi/europa/italia/sara- montomoli-vice-presidente-piattaforma-europea-etip-dg