Enel fornirà energia a Facebook e Adobe da un parco eolico negli Usa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 marzo 2018 13:26 | Ultimo aggiornamento: 19 marzo 2018 13:26
Enel fornirà energia elettrica a Facebook e Adobe da un parco eolico negli Usa

Enel fornirà energia a Facebook e Adobe da un parco eolico negli Usa (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Enel, attraverso la controllata statunitense per le rinnovabili Enel Green Power North America, Inc., ha siglato un nuovo accordo di fornitura energetica con Facebook ed Adobe, per la vendita dell’energia generata dal parco eolico Rattlesnake Creek (320 MW).

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

L’accordo con Facebook amplia il precedente contratto relativo all’acquisto dell’energia generata da Rattlesnake Creek, aumentando la fornitura di energia rinnovabile al data center di Facebook a Papillion, nel Nebraska, in fase di ampliamento. L’accordo con Adobe aiuterà l’impresa a mantenere l’impegno ad accrescere l’utilizzo di energia rinnovabile. Rattlesnake Creek, il primo impianto eolico di EGPNA nel Nebraska, è in fase di costruzione e dovrebbe entrare in servizio entro la fine del 2018.

“Siamo entusiasti di collaborare con Facebook e Adobe su questo impianto eolico e soddisfare la loro domanda di energia con soluzioni personalizzate”, ha dichiarato Antonio Cammisecra, Responsabile della divisione Globale per le Energie Rinnovabili di Enel, Enel Green Power. “Accordi come questo dimostrano chiaramente la nostra capacità di collaborare con le aziende per realizzare soluzioni ad hoc, gestendo più off-taker con esigenze di fornitura diverse”.

Il nuovo contratto tra Enel e Facebook amplia l’accordo di lungo periodo per la fornitura di energia per 200 MW siglato nel novembre 2017, per includere gradualmente entro il 2029 l’intera produzione dell’impianto, in seguito alla decisione di Facebook di ampliare significativamente il suo data center a Papillion, a circa 120 miglia da Rattlesnake Creek. L’energia prodotta dall’intero parco eolico garantirà una copertura al 100% da rinnovabili dei consumi del data center. “Alimentare i nostri data center con energia 100% rinnovabile non è solo un obiettivo per Facebook, ma una necessità per tutto il settore”, ha dichiarato Bobby Hollis, direttore Global Energy di Facebook.

“Il parco eolico di Rattlesnake Creek ci consentirà di assicurare il funzionamento del nostro futuro Data Center di Papillion, rispondendo al nostro desiderio di espandere il mercato dell’energia anche per altri acquirenti aziendali, quali Adobe.” In base all’accordo con Adobe, l’energia e i crediti per le energie rinnovabili generati da una porzione da 10 MW di Rattlesnake Creek saranno venduti alla società di software attraverso un accordo di acquisto di 2 energia per il periodo 2019-2028, prima che l’intera produzione dell’impianto vada al data center di Facebook nel 2029.

La società di servizi di gestione energetica strategica Competitive Energy Services (CES), ha lavorato con Adobe come partner per l’implementazione dell’accordo. “Siamo entusiasti di raggiungere questo ulteriore traguardo nei nostri obiettivi di sostenibilità, grazie all’accordo con Enel e Facebook”, ha affermato Vince Digneo, sustainability strategist, Adobe. “La collaborazione è tutto e siamo convinti che gli accordi PPA come questo siano la strada giusta. Gli acquisti di energia rinnovabile su larga scala contribuiscono in modo fondamentale al raggiungimento degli obiettivi fissati nell’iniziativa Science Based Targets e sono di cruciale importanza per la decarbonizzazione delle reti statunitensi”.

Il parco eolico di Rattlesnake Creek è di proprietà di Rattlesnake Creek Wind Project, LLC, una controllata di EGPNA, e si trova nella contea di Dixon, nel Nebraska. L’investimento per la costruzione del parco eolico è pari a circa 430 milioni di dollari USA, e rientra negli investimenti delineati dall’attuale piano strategico di Enel. Il progetto è finanziato attraverso le risorse proprie del Gruppo. A regime, nel 2019, il parco eolico da 320 MW sarà in grado di generare circa 1,3 TWh all’anno. Enel Green Power North America, fa parte della divisione Renewable Energies del Gruppo Enel, è uno dei principali proprietari e gestori di impianti di energia rinnovabile nel Nord America, con impianti operativi e in fase di costruzione in 23 stati degli Stati Uniti e due province canadesi.

EGPNA gestisce circa 100 impianti con una capacità gestita superiore a 4,2 GW, alimentati da fonte rinnovabile idroelettrica, eolica, geotermica e solare. Nel 2017, la società è stata l’azienda nelle rinnovabili che è cresciuta più rapidamente negli Stati Uniti, portando in rete circa 1,2 GW di capacità. Attualmente è il più grande operatore eolico nel Kansas e in Oklahoma. Enel Green Power, divisione energie rinnovabili del Gruppo Enel, è specializzata nello sviluppo e gestione di rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, nelle Americhe, in Asia, in Africa e in Oceania. Leader globale nel settore dell’energia pulita con una capacità gestita di circa 40 GW e un mix di generazione che include eolico, solare, geotermico, biomasse ed energia idroelettrica, Enel Green Power è all’avanguardia nell’integrazione di tecnologie innovative in centrali elettriche rinnovabili. Attraverso accordi di fornitura energetica, Enel Green Power consente alle imprese di accrescere il proprio business value, affrontando nel contempo il problema dei cambiamenti climatici.