Enel Green Power, macchina marina per produrre energia dalle onde. Secondo test

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2014 16:20 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2014 16:21

Enel Green Power, macchina marina per produrre energia dalle onde. Secondo testLIVORNO – Al via la seconda fase di test in mare per la R115, la macchina marina di Enel Green Power (EGP), sviluppata dalla 40South Energy con una capacità nominale di 150 kW, per la produzione di energia elettrica dalle onde marine.

La macchina, completamente assemblata, ripartirà dal Porto di Livorno alla volta di Punta Righini (Castiglioncello), Arcipelago Toscano. All’evento erano presenti l’Amministratore Delegato di Enel Green Power, Francesco Starace, e l’Amministratore Delegato di 40South Energy, Michele Grassi.

Il nuovo generatore – ideato e costruito da 40South Energy – società tra le più innovative nel settore del marine energy a livello internazionale – per Enel Green Power, la società per le rinnovabili di Enel, leader di settore a livello mondiale, assicura una completa integrazione nell’ambiente marino e facilità di manutenzione.

I generatori della famiglia R115, a regime, saranno in grado di produrre ciascuno circa 220 mila kWh all’anno, sufficienti a soddisfare i consumi di oltre 80 famiglie.

La prima fase di test ha confermato le performance attese dalla macchina in ambiente marino e l’estrema facilità di installazione, permettendo peraltro di identificare una serie di affinamenti mirati ad aumentarne la durabilità in mare. Forti dell’esperienza in campo, il lavoro prosegue per ottimizzare materiali e geometrie di funzionamento con l’obiettivo di installare nel prossimo futuro altre macchine della stessa classe nel Mediterraneo e in ambiente oceanico, in particolare in Cile e Usa.

Sulla base del successo ottenuto, EGP e 40South Energy hanno rafforzato la loro partnership tecnologica al fine di sviluppare, a cura di 40South Energy, un nuovo generatore marino di potenza nominale pari a 2 MW seguendo le logiche di funzionamento e mantenendo le caratteristiche essenziali del modello attualmente in test, forti del know how sviluppato sulla R115 e beneficiando anche dell’esperienza di EGP su Operation & Maintenance di macchine per la generazione rinnovabile in tutto il mondo.

Grazie all’installazione del primo dispositivo in grado di sfruttare i moti ondosi per la produzione di energia elettrica, si incrementa ulteriormente il già ampio spettro di tecnologie a disposizione di Enel Green Power – idroelettrico, solare, eolico, geotermico e biomasse – caratteristica che, insieme alla diversificazione geografica, fa della società italiana delle rinnovabili un unicum a livello mondiale.