Enel e InnoCentive si alleano per realizzare gli obiettivi Onu di sviluppo sostenibile

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 maggio 2018 0:00 | Ultimo aggiornamento: 15 maggio 2018 0:08
Enel e InnoCentive si alleano per realizzare obiettivi Onu di sviluppo sostenibile 02

Enel e InnoCentive si alleano per realizzare obiettivi Onu di sviluppo sostenibile (Nella foto la stretta di mano tra Ernesto Ciorra e Craig Jones)

SAN FRANCISCO – E’ stato siglato lunedì 14 maggio a San Francisco l’Innovability Crowdsourcing Agreement, tra Enel e InnoCentive, azienda leader nel campo della open innovation e del crowdsourcing che collabora con imprese del Fortune1000, pubblica amministrazione e non profit.

Ernesto Ciorra, responsabile Innovation and Sustainability (Innovability) del Gruppo Enel, e Craig Jones, presidente esecutivo di InnoCentive, hanno firmato l’accordo in concomitanza con la nona edizione di #EnelFocusOn, il ciclo di talk informali tra Enel e il mondo degli influencer digitali, cui ha preso parte anche Blitz quotidiano. Con una stretta di mano Ernesto Ciorra e Craig Jones hanno sublimato la loro alleanza, al cospetto del padre della open innovation, Henry Chesbrough, decine di influencer internazionali e centinaia di follower da tutto il mondo che hanno potuto seguire l’evento livestream via Facebook e Twitter.

Ma a cosa mira l’intesa? L’obiettivo è quello di rafforzare l’azione di Enel nel raggiungimento dei target relativi a quattro dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs, Sustainable Development Goals) creati e promossi dalle Nazioni Unite: istruzione di qualità (SDG 4), energia pulita e a basso costo (SDG 7), lavoro dignitoso e crescita economica (SDG 8) e lotta contro il cambiamento climatico (SDG 13).

In base all’accordo, InnoCentive ed Enel identificheranno 50 sfide tecnologiche che possono aiutare il colosso energetico a conseguire efficienza operativa e crescita industriale oltre a creare valore condiviso per Enel e i suoi stakeholder, con l’obiettivo finale di contribuire al conseguimento degli SDGs. Una volta identificate le sfide InnoCentive, in linea con la sua metodologia di “Challenge Driven Innovation”, lancerà una call to action alla sua rete di oltre 380.000 problem solver del mondo delle imprese, della ricerca, delle università e delle start-up perché propongano delle soluzioni.

“Attraverso questa partnership – ha detto Ernesto Ciorra – ribadiamo il nostro approccio di innovability”, keyword sposata da Enel che è una crasi tra innovazione e sostenibilità nell’affrontare sfide tecnologiche “le cui soluzioni creeranno valore per Enel affrontando al contempo alcune delle maggiori problematiche mondiali, delineate dai quattro obiettivi di sviluppo sostenibile su cui ci siamo impegnati”.

“Questo è un ulteriore esempio – ha aggiunto Ciorra – della stretta relazione che lega innovazione, sostenibilità e creazione di valore, per noi e per i nostri stakeholder. Non possiamo creare valore per noi stessi se non creiamo condizioni economiche e sociali sostenibili per i nostri stakeholder, non possiamo creare valore condiviso se non innoviamo, e non possiamo innovare se non siamo aperti al contributo del mondo che ci circonda. Questo circolo virtuoso alla base dell’approccio di Enel trova la sua migliore attuazione nella partnership con InnoCentive”, ha concluso.

Le sfide verranno pubblicate sia su InnoCentive che sul portale di crowdsourcing “Open Innovability” di Enel (www.OpenInnovability.enel.com), insieme a tutte le soluzioni. Enel selezionerà tramite una valutazione approfondita da parte di esperti i migliori progetti, prevedendo dei premi che vanno da importi monetari all’offerta di partnership.

“Siamo orgogliosi di collaborare con Enel – ha commentato Craig Jones – una società che colloca l’innovazione e la sostenibilità al centro del proprio business e di cui apprezziamo l’impegno per il raggiungimento di quattro obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs) delle Nazioni Unite. Enel è un partner ideale per InnoCentive e i problemi affrontati si prestano perfettamente all’utilizzo della nostra metodologia di innovazione “challenge-driven”.

“Le sfide che progetteremo con Enel – ha aggiunto il presidente di InnoCentive – sono in linea con il loro approccio strategico e creano opportunità stimolanti e gratificanti per la nostra rete di risolutori. Siamo onorati che Enel abbia scelto di collaborare con noi per le sue iniziative di innovazione aperta e siamo pronti a sviluppare soluzioni insieme per gli anni a venire”.

I numeri di Enel

Nel 2017, il Gruppo Enel ha compiuto progressi significativi verso il raggiungimento dei quattro SDGs delle Nazioni Unite su cui è impegnata: 600.000 beneficiari nell’ambito dell’SDG 4; 1,7 milioni di beneficiari per l’SDG 7 in Africa, Asia e America Latina; 1,5 milioni di beneficiari per l’SDG 8 ed emissioni di CO 2 pari a 400 g/kWheq1 in base all’SDG 13. Enel si è inoltre impegnata a raggiungere entro il 2020: 800.000 beneficiari nell’ambito dell’SDG 4; 3 milioni di beneficiari principalmente in Africa, Asia e America Latina, nell’ambito dell’SDG 7; 3 milioni di beneficiari con SDG 8 e emissioni di CO 2 inferiori a 350gCO 2 / kWheq in SDG 13. La partnership con InnoCentive, è un primo esempio del modello di “Open Innovability” di Enel, che si basa sul contributo di fonti esterne qualificate dal mondo delle start-up, delle aziende, della ricerca e dell’università, per l’innovazione sostenibile e creare valore economico e sociale tangibile e condiviso per Enel e i suoi stakeholders. Il Gruppo collabora con InnoCentive per la soluzione di varie sfide tecnologiche dal 2015.

Enel è una società multinazionale e un leader integrato dei mercati mondiali di elettricità, gas e rinnovabili. La più grande utility integrata d’Europa in termini di capitalizzazione di mercato, Enel figura tra le principali società energetiche europee in termini di capacità installata e di EBITDA. Il Gruppo è presente in oltre 30 paesi nel mondo e produce energia con una capacità gestita di oltre 88 GW. Enel distribuisce elettricità e gas tramite una rete di oltre 2 milioni di chilometri e, con oltre 65 milioni di clienti aziendali e domestici, vanta la più grande base clienti fra i concorrenti europei. La sua divisione per le rinnovabili, Enel Green Power gestisce circa 41 GW di capacità eolica, solare, geotermica e idroelettrica in Europa, le Americhe, Africa, Asia ed Australia.

Cosa è InnoCentive e cosa fa

InnoCentive è un’azienda leader nel campo della open innovation e del crowdsourcing e collabora con imprese del Fortune1000, pubblica amministrazione e organizzazioni senza scopo di lucro per sviluppare soluzioni ai loro problemi aziendali, scientifici e tecnici. InnoCentive ha una lunga esperienza nella soluzione di sfide legate all’energia per conto di molte organizzazioni governative e senza scopo di lucro. Fin dalla sua istituzione nel 2001, InnoCentive ha sfruttato la metodologia di Challenge Driven Innovation e la piattaforma appositamente creata per promuovere soluzioni in crowdsourcing a oltre 2.300 sfide esterne grazie a una rete globale di 400.000 risolutori di problemi distribuiti su quasi 200 paesi. La soluzione “full service” CDI di InnoCentive comprende servizi di consulenza, progettazione di sfide e formazione e gestione dei programmi per aiutare le organizzazioni a promuovere soluzioni sia esternamente che dall’interno.