Enel: principale utility al mondo per la parità di genere nella classifica Equileap

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Marzo 2021 15:08 | Ultimo aggiornamento: 4 Marzo 2021 15:08
Enel: principale utility al mondo per l’uguaglianza di genere nella classifica Equileap

Enel: principale utility al mondo per l’uguaglianza di genere nella classifica Equileap (foto Ansa)

Enel è stata inclusa nella classifica delle aziende TOP 100 globali sviluppata da Equileap per la parità di genere.

Nell’edizione 2021 della “Gender Equality Global Report & Ranking”, la classifica che Equileap pubblica ogni anno per monitorare l’attuazione di pratiche di parità di genere nel mondo aziendale, Enel è stata riconosciuta come la migliore utility a livello globale, la miglior azienda italiana ed ha guadagnato l’ottava posizione nella TOP 100 generale.

“La parità di genere, così come la diversità in azienda, è alla base nel nostro approccio Open Power che persegue l’empowerment delle donne nel loro percorso aziendale, dall’ingresso fino alle posizioni dirigenziali, con una speciale attenzione all’integrazione di lavoro e vita privata e al benessere” ha dichiarato Maria Luisa Marino, Responsabile della divisione People Care and Diversity Management di Enel.

“L’inclusione di Enel in una classifica così rinomata conferma la nostra convinzione che dare priorità alla parità di genere e all’inclusione di tutte le diversità sia cruciale per esprimere il potenziale e contribuire al successo del nostro modello di business sostenibile.”

Nell’edizione del 2021, Equileap ha valutato l’uguaglianza di genere di quasi 4mila aziende in 23 settori di mercato, sulla base di 19 criteri dettagliati, che includevano l’equilibrio di genere, a livello di staff, alta dirigenza e Consiglio di amministrazione, il divario retributivo, il congedo parentale e la prevenzione delle molestie sessuali.

In particolare, l’inclusione di Enel in questa classifica è il risultato delle azioni svolte per promuovere la presenza delle donne nel Consiglio di amministrazione, nelle posizioni dirigenziali e nella selezione iniziale, contribuendo alla parità retributiva e promuovendo il benessere e l’integrazione di vita e lavoro per tutti i dipendenti.

Inoltre, nell’edizione di quest’anno sono state riconosciute anche le pratiche di Enel per la promozione dei diritti umani, la libertà dalla violenza, dagli abusi e dalle molestie sessuali. Grazie a questa classifica, per la prima volta Enel è presente in tutti i tre principali indici di valutazione delle performance aziendali a livello della diversità di genere sul posto di lavoro e non solo: il Refinitiv Diversity Inclusion Index, il Bloomberg Gender Equality Index e l’Equileap Gender Equality Global Report & Ranking.

Nonostante le tre classifiche valutino le performance da diversi punti di vista, con metodologie e approcci differenti, tutte riconoscono che Enel è esemplare nella promozione della diversità di genere nell’intera catena del valore.

La leadership di Enel in tema di sostenibilità è riconosciuta a livello mondiale anche dalla presenza del Gruppo in diversi altri rinomati ranking e indici di sostenibilità, come ad esempio il Dow Jones Sustainability Index World e Europe, gli MSCI ESG Leaders Indices, la FTSE4Good Index Series, la Climate “A” List di CDP, gli indici Euronext Vigeo-Eiris 120, l’indice STOXX Global ESG Leaders, il rating ISS “Prime”, gli indici ECPI e i Thomson Reuters/S-Network ESG Best Practices Indices.

Il Gruppo sta attirando sempre maggiore attenzione da parte degli investitori socialmente responsabili, la cui quota nella società è in costante crescita e rappresenta oggi circa il 13,4% del capitale di Enel, un valore più che raddoppiato rispetto al 2014.

Questo incremento, in linea con il crescente riconoscimento dell’importanza degli elementi non finanziari nella creazione di valore sostenibile a lungo termine, testimonia la crescente leadership di Enel a livello globale in termini di sostenibilità.

I numerosi riconoscimenti ottenuti da Enel negli indici e nelle classifiche principali nell’ambito della sostenibilità sono supportati da un modello di business sostenibile e innovativo che crea valore per le persone, l’azienda e la società.

Per quanto riguarda la parità di genere, un esempio specifico di come l’azienda persegue questa ambizione attraverso azioni concrete è “Tech Talks”, un ciclo di incontri digitali informativi e stimolanti tra studenti e importanti donne manager nelle aree della scienza, della cultura e dell’imprenditoria, che si propone di promuovere scelte imparziali e presentare il variegato mix di competenze necessarie per le professioni di domani.

Il progetto ambisce a sensibilizzare i giovani sull’importanza delle competenze STEM (Science, Technology, Engineering, and Mathematics). Per ulteriori informazioni, visitare l’indirizzo: https://corporate.enel.it/en/stories/a/2020/12/tech-talks-professions-stem.