Enel lancia ReShape, la call rivolta alle startup per l’innovazione sostenibile post-Covid

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Settembre 2020 18:04 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2020 18:04
enel, foto ansa

Enel lancia ReShape, la call rivolta alle startup per l’innovazione sostenibile post-Covid

Enel presenta ReShape, la call globale di Enel rivolta alle startup per re-immaginare il business post Covid-19.

ReShape è la call globale di Enel rivolta a startup e Pmi di tutto il mondo per re-immaginare il business post Covid-19 e consolidare la leadership nella transizione energetica.

Le sfide lanciate nel bando coprono tutte le linee di business, dalla generazione di energia alla creazione di nuovi prodotti e servizi a valore aggiunto, dalla robotica all’intelligenza artificiale, dalla realtà virtuale all’automazione, della costruzione delle centrali rinnovabili fino a tecnologie e algoritmi per comprendere meglio le esigenze dei clienti per razionalizzare l’intera customer journey nell’era digitale.

Gli obiettivi della call 

Automazione nella costruzione di impianti di energia rinnovabile.

Enel Green Power è alla ricerca di nuove soluzioni per rendere più sicure e rapide le attività di costruzione, monitoraggio e messa in servizio dei propri impianti con l’obiettivo di aumentare il numero delle attività controllabili da remoto grazie all’ausilio di sistemi autonomi, robot collaborativi, intelligenza artificiale e piattaforme digitali.

Le soluzioni più innovative saranno integrate nel portafoglio di strumenti già adottati per rimodellare il cantiere del futuro.

 Garantire la rapida sanificazione delle operazioni sul campo e degli spazi esterni. Enel ricerca soluzioni e tecnologie innovative in grado di migliorare la sanificazione degli spazi e delle attrezzature condivise.

Questa sfida ha lo scopo di rafforzare la salute e la sicurezza dei dipendenti.

Assistere da remoto i clienti industriali e residenziali di Enel X. Soluzioni a basso costo per fornire ai clienti industriali e residenziali supporto, assistenza e visite da remoto per un servizio più efficiente e sicuro.

Le tecnologie o le migliori pratiche presentate dovranno ridurre le visite fisiche dei tecnici presso i clienti.

Migliorare la profilazione degli utenti finali di Enel. Enel cerca di conoscere meglio i propri clienti finali con soluzioni in grado di identificare coloro che richiedono cure particolari o sono più vulnerabili.

Promuovere l’esperienza digitale dei clienti Enel. Per fornire servizi più efficienti e accessibili, le aziende stanno ripensando le modalità di gestione dei clienti a favore di processi digital oriented.

Enel ricerca soluzioni che migliorino l’esperienza del consumatore riducendo il numero di operazioni per l’attivazione di un nuovo contratto o la richiesta e consegna di un nuovo prodotto o servizio. La sfida mira a semplificare e digitalizzare l’intero customer journey.

Sviluppare la connettività e la digitalizzazione per superare la disuguaglianza sociale. Enel ricerca soluzioni che rispondano alle esigenze di connettività digitale all’interno delle comunità rurali e delle aree marginali delle città.

Questa sfida mira a ridurre il divario digitale e fornire un migliore accesso globale alle informazioni, all’energia e ad altri servizi, comprese le applicazioni per l’istruzione e la salute.

Digitalizzare i piani di ripresa per i mercati locali. Promuovere la sostenibilità sociale ed economica con soluzioni che consentano ai mercati e alle economie locali, sia nelle aree marginali che in quelle rurali, di continuare la loro attività economica.

Innovazione e Sostenibilità nell’ “Innovability”

Enel coniuga Innovazione e Sostenibilità nell’“Innovability”: per essere sostenibili occorre innovare costantemente e, allo stesso tempo, ogni innovazione perseguita deve necessariamente essere sostenibile.

Per Enel, la sostenibilità costituisce il vero e proprio motore dell’innovazione e un acceleratore del Piano strategico.

A questo proposito Enel ha adottato un approccio “aperto” di Open Innovation, realizzato mediante un ecosistema di cui sono parte attiva clienti, dipendenti, inventori, fornitori, grandi gruppi industriali, Pmi e startup, organizzazioni internazionali, università e Ong.

Per ingaggiare i diversi attori dell’ecosistema, Enel ha creato alcuni strumenti, quali “OpenInnovability.com”, una piattaforma di crowdsourcing per raccogliere le migliori soluzioni, l’”Innovation Academy” e l’”Idea Factory”, per accentuare l’interazione e lo sviluppo della creatività e dell’imprenditorialità all’interno dell’azienda.

In aggiunta, Enel ha creato una rete globale di Innovation Hub, per entrare in contatto con startup ed altri stakeholder presenti nei migliori ecosistemi di innovazione nel mondo. Il modello di innovazione aperta applicato da Enel ha contribuito al consolidamento della leadership nel settore dell’energia.

Quante proposte ha analizzato Enel negli ultimi anni

Negli ultimi anni, il Gruppo ha analizzato oltre 10mila proposte/soluzioni e attivato più di 650 progetti; di questi, circa la metà sono stati portati avanti con successo e 114 implementati a livello globale.

Si tratta di collaborazioni nate sia attraverso lo stimolo allo sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche che tramite la stipula di contratti di fornitura.

Enel è infatti diventata spesso primo grande cliente delle startup, permettendo loro di crescere in un contesto globale.