Enel e La Sapienza insieme per la Smart Solar House, la casa del futuro intelligente e sostenibile

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 novembre 2018 7:00 | Ultimo aggiornamento: 15 novembre 2018 19:15
Enel e La Sapienza insieme per la Smart Solar House, la casa del futuro intelligente e sostenibile

Enel e La Sapienza insieme per la Smart Solar House, la casa del futuro intelligente e sostenibile

ROMA – E’ stata presentata mercoledì 14 novembre a Dubai nel contesto del concorso internazionale di
architettura ‘Solar Decathlon Middle East 2018’ la Smart Solar House, il prototipo dell’abitazione del
futuro, sviluppato dal Gruppo Enel in collaborazione con un team di 50 studenti e dottorandi
della Sapienza.

Il progetto di casa intelligente e sostenibile, alimentata dalla sola energia solare, utilizza i più avanzati
sistemi tecnologici, tra cui l’Internet of Things (IoT), domotica ed infrastrutture Enel per la ricarica dei veicoli elettrici, oltre ad essere realizzata interamente in legno e in altri materiali a basso impatto
ambientale.

In particolare, grazie al lavoro di team tra Enel e l’Ateneo romano, sono stati installati 2 Smart Meter di seconda generazione per la gestione e il monitoraggio dei flussi energetici, un sofisticato sistema di telegestione e un software di ultima generazione che consentirà la raccolta in tempo reale su cloud dei
dati energetici. Gli apparati installati consentiranno al team scientifico della Sapienza di ricevere e
analizzare i dati sui consumi e, poter così programmare il prelievo di energia in un’ottica di risparmio,
convenienza e sostenibilità.

Creato su iniziativa del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti nel 2002, il Solar Decathlon è un concorso biennale internazionale di architettura, design, progettazione e ingegneria, che mira a
sviluppare l’innovazione e la ricerca nel campo delle energie rinnovabili e dell’architettura eco-friendly.

Quest’anno la competizione si svolgerà a Dubai dal 14 al 28 novembre e vedrà la partecipazione di 22
Atenei da 16 Paesi del mondo, selezionati da una giuria internazionale tra oltre 60 candidature. La sfida è quella di progettare e realizzare un prototipo di abitazione di circa 100 mq e di testarne l’efficienza e la qualità ambientale per un periodo di un mese in un sito appositamente dedicato.

Attraverso interfacce web e app mobile sarà possibile accedere ai risultati della sperimentazione, compresi l’andamento dei consumi, e altre informazioni come la temperatura, l’umidità, la qualità dell’aria e dell’illuminazione ad esempio la box station installata per la ricarica dei veicoli elettrici consentirà il
monitoraggio costante dello stato di ricarica dell’auto direttamente dallo smartphone. Con questa collaborazione il Gruppo Enel conferma il suo costante impegno nello sviluppo di tecnologie a
favore dell’efficienza energetica delle nostre case e di nuovi prodotti e servizi, allo sviluppo delle reti e città intelligenti, alla diffusione della mobilità elettrica e all’integrazione delle rinnovabili nel sistema
energetico.