Enel fissa il quadro degli obiettivi per i finanziamenti sostenibili

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 11:52 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 11:52
Enel, finanziamento da un miliardo per il prestito di euro legato alla sostenibilità

Enel, finanziamento da un miliardo per il prestito legato alla sostenibilità

Enel lancia il Sustainability-Linked Financing (SLF) Framework.

Enel ha pubblicato il Sustainability-Linked Financing (SLF) Framework, che stabilisce una serie di Key Performance Indicator (KPI), obiettivi e principi per dotare il Gruppo di linee guida globali per l’utilizzo di strumenti di finanziamento sostenibili.

Enel prima società a definire un quadro di riferimento per questo tipo di emissioni

Enel è la prima società a definire un quadro di riferimento per questo tipo di emissioni che spaziano tra molteplici soluzioni di finanziamento. “Questo framework rappresenta una pietra miliare importante per Enel nel percorso verso la piena integrazione della sostenibilità nella sua strategia di finanziamento aziendale” ha dichiarato Alberto De Paoli, Direttore Finanziario di Enel.

“Stabilendo obiettivi e KPIs chiari nell’utilizzo degli strumenti di finanziamento legati alla sostenibilità, il framework aiuterà a garantire l’attuazione di una strategia di finanziamento coerente che sostenga l’impegno della società per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite”.

Come funzionerà il framework

Il framework è stato delineato in linea con i Sustainability-Linked Bond Principles (SLBP) 2020 della International Capital Market Association (ICMA) e ai Sustainability-Linked Loan Principles 2020 pubblicati dalla Loan Market Association (LMA) relativi ai prestiti sostenibili.

Nello specifico, il Framework SLF riguarderà i seguenti strumenti di finanziamento: Sustainability-Linked Bond, Sustainability-Linked Loan e il SDG 7 (Energia pulita e accessibile) Target Guaranteed Euro- Commercial Paper Programme.

Il Framework SLF di Enel si fonda sulle seguenti cinque componenti:

1 – selezione dei Key performance Indicator (KPI), i KPI selezionati sono considerati fondamentali e rilevanti per l’attività di Enel:

  • i. KPI 1: Quantità di emissioni di gas a effetto serra dirette (Scope 1).
  • ii. KPI 2: Percentuale di capacità installata rinnovabile.

2 – calibrazione dei Sustainability Performance Target (SPT) con soglie applicabili ai suddetti KPI per dimostrare un livello di ambizione elevato.

3 – caratteristiche finanziarie, obbligazioni e prestiti emessi nell’ambito del Framework saranno soggetti a variazioni delle caratteristiche finanziarie a seconda del raggiungimento degli SPT.

4 – reporting con cadenza almeno annuale su entrambi i KPI.

5 – verifica dei risultati dei KPI di Enel condotta da soggetti terzi indipendenti. Enel colloca la sostenibilità al centro del suo modello di business, inclusa la strategia finanziaria.

L’impegno di Enel per la finanza sostenibile

Il Gruppo è uno dei protagonisti della finanza sostenibile, essendo tra i primi emittenti di green bond e tra i maggiori emittenti corporate di tali strumenti. Nel 2019, Enel ha segnato l’inizio del mercato dei Sustainability-Linked Bond, emettendo sui mercati dell’euro e del dollaro USA i primi General Purpose Bond (o obbligazioni semplici) al mondo legati al raggiungimento degli SDG.

Nel 2020 ha poi ampliato la 2 gamma dei suoi strumenti di finanziamento legati alla sostenibilità con prestiti e linee di credito rotative legati al raggiungimento degli SDG, oltre al SDG 7 Target Guaranteed Euro-Commercial Paper Programme, che mostrano come la sostenibilità possa essere integrata in tutti gli strumenti finanziari della Società.

Come illustrato nel Piano Strategico 2020-2022 di Enel, il gruppo punta a portare l’incidenza di fonti di finanziamento sostenibili sul suo debito lordo al 43% nel 2022 e al 77% nel 2030 rispetto al 22% circa registrato nel 2019.

L’impegno di Enel verso la finanza sostenibile è ulteriormente evidenziato dalla partecipazione del Direttore Finanziario di Enel, Alberto De Paoli, come co-presidente alla CFO Taskforce del Global Compact delle Nazioni Unite, che ha recentemente lanciato i “CFO Principles for Integrated SDG Investments and Finance”.

Tali principi sono un insieme di quattro valori il cui scopo è indicare alle imprese come allineare le proprie strategie di finanza d’impresa agli impegni di sostenibilità, al fine di creare un impatto reale rispetto agli SDG. Inoltre, Enel è membro dell’Advisory Council sui Principi dell’ICMA, del Corporate Forum on Sustainable Finance e del Sustainable Bond Market Advisory Group della Borsa di Londra.