Enel, risultati primi due trimestri 2018: crescono le rinnovabili, diminuisce il termoelettrico

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2018 16:52 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018 16:52
Enel, risultati primi due trimestri 2018: crescono le rinnovabili, diminuisce il termoelettrico

Enel, risultati primi due trimestri 2018: crescono le rinnovabili, diminuisce il termoelettrico

ROMA – Enel ha pubblicato oggi, 20 luglio, il report sui dati operativi del Gruppo del primo e secondo trimestre del 2018. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]. In un comunicato il Gruppo sottolinea che continua a diminuire la produzione da fonte termoelettrica per l’aumento di produzione da fonti rinnovabili che hanno la priorità di dispacciamento.

Le rinnovabili crescono per via dell’aumento della capacità installata (in primis solare, ma anche eolico); del ritorno, quest’anno, ai valori medi di idraulicità degli ultimi anni contro l’anno scorso che è stato caratterizzato da un’idraulicità molto bassa (che ha portato la necessità di aumentare la produzione termica).

In Italia, nota il Gruppo, la produzione Enel da fonti rinnovabili supera quella da fonti tradizionali con 13,829 GWh a fronte di 12,814 GWh da termoelettrico

Per quanto riguarda la vendita di energia retail in Italia, assistiamo a un -6,5% sul mercato tutelato e a un +13% sul mercato libero; i clienti sul mercato tutelato diminuiscono del 7,6% (-7,6%) e i clienti sul mercato libero aumentano del 9,1%.

Solo pochi giorni fa Enel Brasil Investimentos Sudeste, società controllata da Enel, ha ricevuto conferma che nel giugno 2018 gli azionisti di Eletropaulo Metropolitana Eletricidade de São Paulo le hanno venduto altre 33mila azioni di Eletropaulo, pari al 19,9% del capitale sociale. La partecipazione complessiva posseduta da Enel Sudeste aumenta quindi al 93,3% del capitale di Eletropaulo dal precedente 73,4%.