Eni investirà 2 mld di dollari in Egitto per sviluppare risorse di idrocarburi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2015 12:21 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2015 12:22
Eni investirà 2 mld di dollari in Egitto per sviluppare risorse di idrocarburi

Eni

ROMA – Il Sole 24 Ore scrive che Eni ha sottoscritto un accordo di esplorazione con l’Egitto che vale due miliardi di dollari in quattro anni.

L’intesa arriva dopo l’accordo quadro firmato a metà a marzo, a Sharm el-Sheik, in occasione dell’Egyptian Economic Development Conference, dal numero uno di Eni, Claaudio Descalzi, e dal ministro del Petrolio e delle risorse minerarie egiziano, Sherif Ismail.

Quell’accordo quadro prevedeva per il gruppo italiano un impegno complessivo di 5 miliardi di dollari nei prossimi 4 anni al fine di sviluppare le risorse petrolifere nel paese e, allo stesso tempo, di salvaguardare il ritorno degli investimenti di Eni.Eni investirà 1,5 miliardi di dollari nel prossimo quadriennio nell’esplorazione, sviluppo e operazioni nel Sinai e nel delta.

Il gruppo potrà avviare esplorazioni nel Sinai, nel Golfo di Suez, nel Mediterraneo e in alcune aree del delta del Nilo. Ulteriori 360 milioni saranno poi investiti nella perforazione di quattro nuovi pozzi nel nord di Port Said, mentre altri 80 milioni saranno utilizzati per la perforazione di un perforazione di un pozzo nel Sinai e la riparazione di uno esistente, e 40 milioni ancora nel Golfo di Suez. L’intesa prevede anche la firma di bonus per 515 milioni che serviranno a “coprire” alcuni debiti del paese verso l’Eni.