Eni alla Maker Faire Rome – The European Edition: 600 mq al padiglione 3 della Fiera

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Ottobre 2019 18:31 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2019 18:31
eni maker faire rome

Il padiglione Eni alla Maker Faire Rome

ROMA – Per il sesto anno consecutivo, Eni collabora con la Maker Faire Rome – The European Edition, il più grande evento di innovazione al mondo, la celebrazione annuale del cosiddetto “Maker Movement”. 

Si tratta di una mostra dedicata a tutta la famiglia dei makers che mette al centro creatività e inventiva nel mondo dell’ICT, della robotica e dell’automazione, nata nel 2006 a San Francisco. In questa occasione gli innovatori del terzo millennio mostreranno i progetti a cui stanno lavorando e condivideranno il sapere tecnologico e artigiano legato al mondo hi-tech. Il movimento dei makers si basa sulla riutilizzazione e condivisione dei risultati, sulla creatività e sull’innovazione. Maker Faire Rome è accompagnata e preceduta da una serie di eventi che si svolgono nel corso dell’anno come il consueto The Big Hack, che si terrà a Napoli il prossimo 5 e 6 ottobre, dove Eni promuove la challenge  “Water Hack” per sfidare i giovani makers a trovare soluzioni innovative per il  riutilizzo virtuoso delle acque trattate da Syndial, società ambientale del cane a sei zampe.

Partecipazione Eni alla Maker Faire Rome

Quest’anno la collaborazione di Eni con Maker Faire Rome – The European Edition, la sesta consecutiva per il cane a sei zampe, sarà focalizzata sui progetti innovativi che l’azienda sta sperimentando per produrre energia attraverso l’acqua, anche in ottica di economia circolare. All’interno del Padiglione 3 della Fiera, Eni avrà a disposizione uno spazio di oltre 600 mq, progettato per il secondo anno consecutivo con lo Studio di design Carlo Ratti Associati, per raccontare l’impegno dell’azienda sui temi della Ricerca e Innovazione attraverso l’esposizione delle 4 principali tecnologie adottate da Eni per sfruttare la più grande fonte di energia rinnovabile, il mare:

  • ISWEC: la “Culla dell’Energia”, tecnologia italiana in grado di trasformare le onde in energia economicamente ed ambientalmente sostenibile;
  • Power Buoy: tecnologia per la produzione dell’energia da onde in grado di aumentare l’eccellenza operativa delle nostre attività offshore;
  • Place: primo esempio nazionale di conversione di una piattaforma in un sistema di acquacultura integrata, in un’ottica di economia circolare a supporto di uno sviluppo sostenibile del mare;
  • Biofissazione Intensificata della CO2:riproduce il processo naturale della fotosintesi clorofilliana per la produzione di bio-olio utilizzando solamente  microalghe, CO2 e luce solare.

Un’ampia sezione sarà dedicata anche ai temi dell’economia circolare, tramite vasche di coltura idroponica come esempio di coltivazione alternativo e virtuoso, in termini di consumo di acqua e stagionalità della produzione, sensibilizzando così verso la riduzione degli sprechi a tutti i livelli. Inoltre, sempre in ambito di economia circolare, durante la Fiera verrà lanciato- grazie alla presenza di ApeCar brandizzati – il “Circular Tour”: un viaggio nelle piazze italiane organizzato da Eni e Coldiretti per scoprire come cibo ed energia siano ingredienti indispensabili per il benessere dell’uomo e della terra. Infine, lo spazio Eni sarà animato da un ricco palinsesto di attività con laboratori per i più giovani, intrattenimento musicale e attività formative.

il padiglione di Eni

 

 

 

eni alla maker faire di roma

foto padiglione eni maker faire