Eolico made in Italy, 294 impianti e oltre 4 mila torri

Pubblicato il 5 Ottobre 2010 17:59 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2010 19:41

Sono 294 gli impianti eolici in Italia a fine 2009 per una potenza complessiva di 4.898 megawatt (Mw) e un totale di 4.250 torri sparse sul territorio nazionale. Questa, in sintesi, la mappa dell’eolico del nostro Paese secondo i dati dell’ultimo rapporto del Gse (Gestore servizi energetici).

Il 98% della potenza totale è coperta dal sud dove c’è anche il 90% degli impianti. Dal 2000 al 2009 lo sviluppo dei parchi eolici in Italia ha portato dalla fine del 2006, quando gli impianti installati erano 169 con una potenza pari a 1.908 Mw, al 2010 con il parco nazionale impianti superiore del 74% e con una potenza pari a 4.898 Mw (più 157%).

Nel 2009 la produzione di energia elettrica da fonte eolica è risultata pari a 6.543 Gwh (Gigawattora), del 35% più elevata rispetto all’anno precedente. La mappa degli impianti eolici evidenzia la concentrazione soprattutto nelle regioni del meridione: quella con la maggiore potenza installata è la Puglia dove nel 2009 sono stati installati ulteriori 14 impianti per un totale di 290 Mw.

La Sicilia, invece, è la regione che ha mostrato la maggiore crescita in termini assoluti: 353 Mw in 10 impianti, tanto da aver praticamente raggiunto la potenza complessiva installata in Puglia. La Calabria ha più che raddoppiato la sua potenza con 252 Mw in 6 nuovi impianti (Puglia e Sicilia insieme a Sardegna, Calabria e Campania rappresentano il 75% dei nuovi impianti e l’88% della potenza addizionale installata tra il 2008 e il 2009).

Le regioni del nord e del centro hanno in generale una dimensione di impianto ridotta, in media pari a 4,3 Mw, a partire dal Veneto con 0,4 Mw, passando per i 9 Mw della Toscana e fino ai 12,5 Mw dell’unico impianto presente in Piemonte. Mentre con Puglia, Campania e Sicilia insieme si raggiunge circa il 60% del totale nazionale (Sicilia e Sardegna da sole arrivano al 36% del territorio nazionale). Quanto alla distribuzione provinciale, a Foggia si concentra la più alta presenza di impianti pari 20,4% del totale. Nel resto del territorio i valori più elevati sono quelli delle province di Avellino (7,5%), Benevento (7,1%), Palermo (6,1%), Sassari (4,4%) e Chieti (4,1%). Al nord i valori più significativi sono dati dalle province di Savona e Belluno. In base alla distribuzione regionale dei watt per valore pro-capite, il Molise vince con 739 watt per abitante, seguono Sardegna, Sicilia, Calabria, Puglia e Basilicata.