Fondo strategico italiano (Fsi): offerta per Ansaldo Energia

Pubblicato il 30 settembre 2012 12:33 | Ultimo aggiornamento: 30 settembre 2012 12:33

ROMA – Il Fondo strategico italiano (Fsi) punta deciso su Ansaldo Energia. Il braccio finanziario della Cassa Depositi Prestiti (Cdp) guidato da Maurizio Tamagnini secondo indiscrezioni avrebbe infatti presentato in questi ultimi giorni un’offerta per la società controllata da Finmeccanica affiancato a una cordata di imprenditori italiani del settore della metallurgia e della componentistica per il comparto energetico.

Intorno all’offerta c’è il più stretto riserbo, ma secondo fonti finanziarie la proposta sarebbe per la quota del 55 per cento di Ansaldo Energia in mano a Finmeccanica, quindi per il controllo dell’azienda.

La costituzione della cordata italiana, che è iniziata qualche settimana fa e che sarebbe secondo i rumors ancora in corso, risponderebbe alla strategia del Fondo strategico, che per statuto può investire solo in minoranze di aziende vitali per il tessuto produttivo ed economico italiano, che siano in utile e in determinati settori (energia, farmaceutico, aeronautica).