Il fundraising di Prysmian Group “1 click = 1 metro” parte con Giancarlo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2020 13:46 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2020 13:46
Il fundraising di Prysmian Group "1 click = 1 metro" parte con Giancarlo

Il fundraising di Prysmian Group “1 click = 1 metro” parte con Giancarlo

La solidarietà può essere un valore chiave nella ricostruzione del mondo post-lockdown.

È con questo spirito che nasce l’iniziativa “1 click = 1 metro”, ideata da Prysmian Group e Electriciens sans frontières, associazione senza scopo di lucro che il colosso italiano sostiene da tempo nella sua missione di portare l’accesso all’energia elettrica alle popolazioni che ne hanno bisogno.

La solidarietà, il fare qualcosa per gli altri, per le persone, 4PEOPLE, è lo spirito che anima le azioni comuni di Electriciens sans frontières e Prysmian Group, tra cui la sponsorizzazione del progetto Vendée Globe affidato a Giancarlo, da 13 anni skipper dell’azienda leader mondiale nel settore dei sistemi in cavo per energia e telecomunicazioni.

La missione dell’associazione Electriciens sans frontières viene valorizzata attraverso il progetto velico di Giancarlo. Progetto che porterà questo spirito di solidarietà in tutto il pianeta grazie alla partecipazione ad una delle più dure prove sportive. Il giro del mondo in solitario e senza scalo, il Vendée Globe, che partirà l’8 novembre.

Ispirandosi a varie iniziative volte a raccogliere donazioni, gli attori del progetto Vendée Globe 2020 Prysmian Group, hanno deciso di lanciare l’operazione “1 clic = 1 metro”. Durante tutto il mese di luglio, questa iniziativa permetterà di raccogliere i cavi elettrici necessari. Così da assicurare nuovamente la fornitura di elettricità agli edifici pubblici e comunitari in tutta Dominica. Dopo che quest’isola caraibica subì la devastazione di un uragano tre anni fa.

Un fundraising solidale

Nel settembre 2017, l’uragano Maria ha devastato l’isola di Dominica. Oltre alla drammatica perdita di vite umane, il 98% degli edifici venne danneggiato o distrutto. Praticamente tutta la rete elettrica dell’isola è stata compromessa. A causa di questa calamità naturale gli ospedali e i centri sanitari hanno smesso di avere accesso ad elettricità ed energia. E non sono stati in grado di fornire assistenza agli abitanti.

Due anni fa, spinto dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Energia della Dominica, Électriciens sans frontières ha iniziato un’importante campagna di rinnovamento e transizione energetica. Installati pannelli solari che all’occorrenza possono essere smontati, permettendo agli isolani di essere autosufficienti in caso di un nuovo uragano, riducendo al contempo le emissioni di gas ad effetto serra dell’isola.

La ricostruzione del sistema elettrico all’interno dei centri sanitari ancora in corso è realizzata dai volontari di Électriciens sans frontières. Volontari che stanno fornendo una vasta gamma di apparecchiature elettriche.

Ispirati da questo progetto di solidarietà umanitaria, i protagonisti coinvolti nel progetto Prysmian Ocean Racing hanno deciso di unirsi per velocizzare il processo di ricostruzione:

  • Giancarlo Pedote sarà il testimonial dell’iniziativa, e utilizzerà i suoi canali di comunicazione per mettere in evidenzia l’operazione “1 click = 1 metro”
  • Prysmian Group si impegna a fornire i metri di cavi che corrisponderanno al munero di like ottenuti grazie alla campagna di raccolta fondi
  • Électriciens sans frontières, attivo in loco, installerà questi cavi.

#1clic=1metro

Per tutto il mese di luglio, e durante la regata Vendée Arctique Les Sables d’Olonne che partirà il prossimo 3 luglio, tutti i post del progetto Prysmian Ocean Racing pubblicati su Facebook (www.facebook.com/PrysmianOceanRacing) e Instagram (www.instagram.com/prysmianoceanracing) consentiranno di raccogliere cavi elettrici: ogni volta che qualcuno metterà “Mi piace” su uno di questi post, Prysmian Group fornirà 1 m di cavo ai volontari di Électriciens sans frontières, che li utilizzeranno per terminare la ricostruzione dei centri sanitari della Dominica.

Giancarlo ha commentato: “Sono contento ed orgoglioso che la mia partenza per la prima regata post – lockdown segni anche l’inizio di questa iniziativa solidale in cui credo molto. Noi marinai sappiamo bene quanto è importante l’energia per sopravvivere. Il contributo che cercherò di dare attraverso il mio progetto sportivo è quello di far conoscere e dare visibilità all’operato di Electriciens sans frontières che viene da anni sostenuto da Prysmian Group, e aiutare quindi delle persone, #4PEOPLE“.