Marcegaglia a Monti: “Siamo preoccupati per la carbon tax”

Pubblicato il 22 Marzo 2012 11:37 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2012 11:47

ROMA – ''Leggiamo con preoccupazione quanto emerge sulla bozza del disegno di legge delega fiscale circa le novita' in tema di tassazione ambientale''. Cosi', in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio, Mario Monti, ai ministri dello sviluppo, Corrado Passera, e dell'ambiente, Corrado Clini, il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, esprime i timori del mondo delle imprese per l'introduzione della cosiddetta carbon tax.

In particolare nella lettera, della quale l'ANSA ha preso visione, la presidente degli industriali sottolinea che ''l'introduzione in questo momento di una ulteriore tassazione a carico delle imprese e' da evitare''.

Secondo Marcegaglia, che condivide pienamente l'obiettivo di perseguire ''una economia che si coniughi con uno sviluppo sostenibile'' e comprende ''lo spirito che vuole lo sviluppo della green economy quale strumento per tutelare al massimo il sistema ambientale'', in via preliminare ''occorre sottolineare come la tempistica non appaia opportuna perche', se l'introduzione di tale tassazione, e' da vedersi come elemento di coordinamento con quanto disposto a livello europeo, vale la pena ricordare che il processo di definizione della direttiva europea sul tema e' di la' da venire e in questo senso e' piu' opportuno attendere del tempo e valutare le scelte in sede di attuazione della direttiva''.