Mobilità elettrica, obiettivo maggiore diffusione: accordo tra E-Distribuzione e Utilitalia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 Luglio 2021 - 11:59 OLTRE 6 MESI FA
Mobilità elettrica, obiettivo maggiore diffusione: accordo tra E-Distribuzione e Utilitalia

Mobilità elettrica, obiettivo maggiore diffusione: accordo tra E-Distribuzione e Utilitalia (Foto d’archivio Ansa)

E-Distribuzione e Utilitalia, in rappresentanza del settore della distribuzione di energia elettrica e Motus-E in rappresentanza degli stakeholder della mobilità elettrica, hanno firmato un protocollo di intesa. Che vuole impegnare i gestori delle reti di distribuzione e gli operatori di mercato dell’e-mobility a collaborare verso un obiettivo condiviso. La progressiva diffusione della mobilità elettrica.

Accordo E-Distribuzione e Utilitalia per la diffusione della mobilità elettrica

Lo si legge in una nota congiunta di Utilitalia, Motus-E e E-distribuzione. I firmatari – si spiega – hanno condiviso l’opportunità e la volontà reciproca di individuare proposte e iniziative di coordinamento per supportare la diffusione della mobilità elettrica, promuovendo azioni congiunte che faciliteranno il raggiungimento dei target previsti dal PNIEC (Piano nazionale integrato per energia e clima) e dal PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza).

In cosa consiste l’accordo tra E-distribuzione e Utilitalia

Le proposte individuate sono volte ad adottare un approccio sistemico ed efficiente al tema della connessione alle reti elettriche delle colonnine di ricarica, che permetta di razionalizzare l’utilizzo delle reti di distribuzione esistenti e le risorse economiche a disposizione per gli investimenti, garantendo la massima diffusione dei punti di ricarica dei veicoli elettrici.

Tra le proposte individuate, la necessità di garantire una modalità di coordinamento tra i Charging Point Operator e i Gestori delle Reti di distribuzione elettrica uniforme ed omogena sul territorio nazionale, con l’obiettivo di “rendere più agevole e accelerare la possibile scelta ottimale e condivisa dei siti, anche attraverso lo sviluppo di soluzioni digitali, andando a favorire le aree in cui la rete è già maggiormente predisposta per accogliere le infrastrutture di ricarica”.

C’è poi l’impegno “a sostenere fin da subito interventi di ottimizzazione delle procedure amministrative”. Inoltre, i firmatari hanno concordato sull’importanza di “promuovere nei confronti delle Istituzioni interessate azioni di semplificazione in materia autorizzativa per favorire una rapida diffusione delle colonnine di ricarica su suolo pubblico”.

L’accordo stipulato – conclude la nota – rappresenta il punto di partenza di un’azione congiunta tra tutti gli operatori coinvolti nel processo di diffusione della mobilità elettrica.