Pensioni. Boeri, Inps: “400.000 accessi giovani online per simularle”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2015 14:28 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2015 14:28
Pensioni. Boeri, Inps: "400.000 accessi giovani online per simularle"

Pensioni. Boeri, Inps: “400.000 accessi giovani online per simularle”

NAPOLI – “Forte incremento” delle visite web della componente giovanile sul portale dell’Inps, per accedere alla ‘busta arancione’, lo strumento per simulare il futuro trattamento pensionistico: dal 1° maggio, giorno della partenza, annuncia Tito Boeri, presidente dell’Inps, “400.000 persone sono andate sul sito, a 10 giorni dall’avvio operazione. Sono cifre incoraggianti, andremo avanti”, evidenzia dinanzi alla platea della cerimonia inaugurale della Giornata nazionale della previdenza, promossa da Itinerari previdenziali, a Napoli.

“In un anno e mezzo sarà raggiunta la totalità dei contribuenti” con l’operazione trasparenza, la cosiddetta ‘busta arancione’ (estratto conto previdenziale, ndr) dell’Inps, partita il 1° maggio, ha aggiunto Boeri. L’iniziativa ‘La mia pensione’, spiega, “ha la funzione di permettere ai contribuenti”, dotati di apposito pin, “di effettuare attraverso il sito dell’Istituto una previsione online” sulla prestazione futura.

“Si potrà vedere”, va avanti il numero uno dell’Inps, “come cambia l’assegno pensionistico, al mutare di una serie di fattori, come la perdita del posto di lavoro, o l’aumento del salario”. Spesso, prosegue Boeri, “quando si parla di contributi previdenziali” essi sono percepiti come “un prelievo, una tassa sui redditi: è un errore”, puntualizza, visto che “in un sistema contributivo rappresentano una forma di risparmio, di consumo differito, rimandato nel tempo”.