Roma. Assessore trasporti Guido Improta vs Enel: “Spot danneggia Atac”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2013 12:11 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2013 12:11

Roma. Assessore trasporti Guido Improta vs Enel: "Spot danneggia Atac"ROMA – “Qualunque sia la tua battaglia hai tutta l’energia per vincerla. Anche la nostra”. Questo lo spot di Enel apparso nella città di Roma dove i “guerrieri dei posti in piedi” ogni giorno affrontano la battaglia su metro e bus. Spot che ha lasciato “allibito” l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti pubblici Guido Improta: “Questa pubblicità danneggia chi lavora per far muovere la città”.

Il Messaggero spiega che l’assessore non ha gradito lo spot Enel ed ha protestato:

“Sono allibito. Questa pubblicità danneggia chi lavora per far muovere la città, un’impresa difficilissima, aggiunge, in tempi di spending review”. Come dire: siccome c’è da risparmiare, è offensivo lamentarsi del servizio; e chi lo fa, o invita a farlo, è un maleducato. Anche se, verrebbe da obiettare, il biglietto si continua a pagare a prezzo pieno e non tiene conto di ritardi, corse tagliate, vetture malconce e autisti che parlano al cellulare”

L’assessore Improta ha poi sottolineato di aver appena iniziato a lavorare alla mobilità di Roma:

“Sono assessore ai Trasporti e ho ereditato una situazione drammatica”.

Enel dal canto suo ha assicurato che lo spot non voleva rappresentare un attacco ai trasporti pubblici e replica:

“«Nessuna avversità diretta ai mezzi di trasporto pubblico». L’intento della pubblicità è un altro: «Dare voce ai cittadini che affrontano le difficoltà quotidiane». Nel lavoro, in famiglia e così via. I «guerrieri», sono ovunque, rassicura l’Enel, non soltanto sugli autobus”.