Solare termico/ Desertec II, l’energia europea verrà dall’Africa. Siemens e un’azienda italiana saranno partner del progetto

Pubblicato il 14 Luglio 2009 2:17 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2009 10:16

L’energia africana potrebbe assicurare all’Europa il 15 per cento del proprio fabbisogno energetico entro il 2050. Un progetto avveniristico, ma realizzabile,  quello di Desertec II, che prevede la costruzione di impianti solari termici nel deserto del Sahara, con investimenti che sfioreranno i 400 miliardi di euro.

Siemens sarà il partner tecnologico del progetto, ma ci sarà anche l’Italia, con la Archimede Solar Enargy, di cui Siemens ha acquisito il 28 per cento.

È fiducioso l’amministratore delegato della società tedesca, Wolgang Dehen: «I progetti all’avanguardia e i risultati ingegneristici pionieristici sono sempre stati al centro della nostra attenzione».