Terna confermata negli indici Euronext su ambiente, sociale e governance

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Novembre 2018 14:01 | Ultimo aggiornamento: 23 Novembre 2018 14:02
Terna confermata negli indici Euronext su ambiente, sociale e governance

Terna confermata negli indici Euronext su ambiente, sociale e governance

ROMA – L’agenzia di rating Vigeo Eiris ha reso nota la composizione degli indici Euronext per il periodo dicembre 2018-maggio 2019, confermando la presenza di Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale.

Gli indici Euronext, nei quali Terna risulta inclusa fin dal primo anno, sono stati istituiti nel 2012 e prendono come riferimento le imprese quotate nei mercati nordamericani, asiatici ed europei.

Terna si conferma presente negli indici Euronext Vigeo 120 World, che include le 120 migliori aziende del Nord-America, Europa e Asia per performance ESG (Environmental, Social e Governance), nell’Euronext Vigeo 120 Europe e nell’Euronext Vigeo Eurozone che includono, rispettivamente, le 120 migliori europee e dell’area Euro.

Questo triplo riconoscimento da parte di Vigeo Eiris, sottolinea Terna in un comunicato, costituisce un’ulteriore conferma della capacità del gruppo di integrare obiettivi di sostenibilità nella strategia di business e di accompagnare le performance  economiche con best practice governance e risultati eccellenti sul piano ambientale e sociale.

La metodologia applicata dall’agenzia Vigeo Eiris prevede l’analisi e la valutazione di oltre 300 indicatori, relativi a 38 criteri di valutazione appartenenti sei aree tematiche: Ambiente, Corporate Governance, Diritti Umani, Risorse Umane, Condotta di business e Coinvolgimento nella comunità.

Oltre alla presenza negli indici Euronext (World, Europe e Eurozone), Terna è inclusa negli indici internazionali di sostenibilità Dow Jones Sustainability (World e Europe), FTSE4Good (Global e Europe), STOXX® ESG (Global, Environmental, Social e Governance), STOXX® Low Carbon, ECPI, ESI (Ethibel Sustainability Index), MSCI, United Nations Global Compact (“GC100”).