Terna, il progetto in Uruguay premiato “Deal of the Year 2018”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 maggio 2018 14:59 | Ultimo aggiornamento: 16 maggio 2018 14:59
Terna, il progetto in Uruguay premiato "Deal of the Year 2018"

Terna, il progetto in Uruguay premiato “Deal of the Year 2018”

ROMA – Il progetto di Terna in Uruguay premiato “Deal of the Year 2018”. Il project financing sottoscritto nel luglio del 2017 per il finanziamento da 81 milioni di dollari della linea elettrica che da Melo si snoda per circa 220 km fino a Tacuarembò, in Uruguay, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,Ladyblitz – Apps on Google Play]
è stato premiato “Deal of the Year 2018” da The Banker, prestigiosa rivista finanziaria che ha inserito l’intervento di sviluppo infrastrutturale di Terna nella categoria “Americas: Green Finance”. Un riconoscimento che conferma la strategia della società guidata da Luigi Ferraris volta a coniugare investimenti e sostenibilità come volano di crescita e creazione di valore per gli stakeholder.

Il nuovo elettrodotto, infatti, consentirà di incrementare la generazione e il consumo di energia da fonti rinnovabili in Uruguay, aumentandone il relativo contributo alla produzione nazionale. Il finanziamento del progetto – che Terna ha ottenuto nel luglio scorso grazie a un project financing che ha coinvolto l’Inter-American Development Bank (IDB) e il Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (BBVA) – è stato qualificato come “green loan” da Vigeo Eiris, agenzia specializzata nella valutazione degli aspetti di sostenibilità nella strategia e nella gestione delle imprese.

A fine 2016 Terna si era aggiudicata la gara internazionale indetta da Ute – la società verticalmente integrata e controllata dallo Stato che in Uruguay gestisce generazione, trasmissione, distribuzione e vendita di energia elettrica – per la costruzione di tre nuove infrastrutture elettriche in alta tensione, per una lunghezza complessiva di circa 220 km. Il progetto di Terna, che rappresenta la prima partnership pubblico-privato nel Paese sudamericano nelle infrastrutture per la trasmissione elettrica, consentirà di accrescere l’efficienza, l’affidabilità e la sicurezza della rete elettrica nazionale uruguagia, promuovendo la diversificazione energetica e aiutando in modo significativo l’integrazione della produzione da fonte rinnovabile nel nord dell’Uruguay, soprattutto eolico e biomasse.

Come ha ricordato Luigi Ferraris lo scorso 22 marzo, le Attività Internazionali previste nel nuovo Piano Strategico 2018-2022 di Terna in Sudamerica sono focalizzate sull’execution dei progetti in corso – Brasile, Perù e appunto Uruguay – valorizzando le competenze acquisite dal Gruppo, e comunque caratterizzate da un basso profilo di rischio e un limitato assorbimento di capitale. Nell’arco di Piano la società prevede un investimento complessivo fino a un massimo di 300 milioni di euro per Attività Internazionali e un contributo cumulato in termini di Ebitda di 150 milioni di euro.