Monteprandone (Ascoli Piceno): la Madonna punta un coltello contro Gesù Bambino. Profanato il presepe cittadino

Pubblicato il 28 Dicembre 2010 17:46 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2010 17:58

Profanazione choc del presepe cittadino a Monteprandone (Ascoli Piceno). Ignoti vandali, sembra tre giovani visti fuggire, hanno spogliato del velo la statua della Madonna e le hanno infilato in mano un coltello da pescatore, puntandolo verso il Bambinello nella mangiatoia. Non è andata meglio a San Giuseppe, ritrovato con in mano la testa mozzata di un pastore. Il presepe è allestito in una cantina di via Limbo, per iniziativa della Pro loco.

Quando ieri sera il presidente dell’associazione Bruno Giobbi è andato a chiudere il portone, si è trovato davanti una vera e popria devastazione, anche dei pastori. ”Non certo una ‘ragazzata’ – ha commentato Giobbi – ma un gesto che deve far riflettere le famiglie sui comportamenti preoccupanti dei loro figli”.

Pro loco e Comune hanno denunciato l’episodio ai carabinieri, che stanno visionando i filmati delle telecamere a circuito chiuso, nel tentativo di identificare i vandali. Il presepe intanto è stato riallestito: resterà aperto fino al 9 gennaio.

[gmap]