Aereo malese AirAsia individuato sul fondo del mar di Giava. 7 corpi recuperati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Dicembre 2014 10:41 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2014 10:41

BANGKOK – L’aereo malese AirAsia scomparso tra Indonesia e Singapore è stato individuato con i sonar sul fondale del mar di Giava. Finora i corpi recuperati sono stati sette (anche se ne sono stati localizzati almeno 40). A bordo dell’aereo, scomparso nella notte tra 28 e 29 dicembre, c’erano 162 passeggeri. Difficile ipotizzare che qualcuno di loro possa ancora essere vivo.

Aereo localizzato

Le autorità indonesiane credono di aver localizzato in fondo al mare la fusoliera dell’aereo Air Asia QZ8501, ma non è ancora chiaro se l’Airbus precipitato sia spezzato o ancora un tutt’uno. Lo ha riferito un ufficiale dell’Agenzia nazionale di ricerca e salvataggio.

Recupero cadaveri

Sono sette i corpi dei passeggeri recuperati finora dal mare. Lo hanno riferito questa mattina media indonesiani, precisando che le ricerche procedono estremamente a rilento a causa del maltempo.

Secondo le prime ricostruzioni, una delle vittime aveva addosso il giubbotto di salvataggio, mentre un’altra era un’assistente di volo riconoscibile dall’uniforme rossa dei dipendenti della compagnia aerea. L’aereo era partito da Surabaya (Indonesia) con 162 persone a bordo, con destinazione Singapore. A parte sette persone di diversa nazionalità, tutti i passeggeri e membri dell’equipaggio erano indonesiani.

Foto Ansa

Foto Twitter: