Alluvione Gargano: trovato il corpo di un giovane, anziano disperso FOTO, VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 settembre 2014 12:15 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 13:33

FOGGIA – E’ stato ritrovato il corpo senza vita di Antonio Facenna, il 24enne allevatore di Vico del Gargano disperso dalla sera di mercoledì scorso quando era uscito da casa per verificare la situazione alla sua masseria e al bestiame che vi era custodito, nelle campagne di Carpino, flagellato da un nubifragio.

E’ la vittima, al momento l’unica, delle violente piogge che stanno flagellando la zona del Gargano, in Puglia. Zone zommerse dal fango, in particolare il Comune di Peschici, 5mila utenze senza corrente, camper turistici trascinati dal fango, masserie isolate, strade interrotte. E’ il bollettino di una giornata di maltempo da allarme rosso.

E’ stato smentito il ritrovamento di un altro corpo che nella concitazione del momento si pensava potesse appartenere a un anziano tuttora disperso in località Peschici.

Un bambino in pericolo di vita è stato trasportato in elicottero e adesso è sottoposto alle cure mediche.

“Il bambino in pericolo di vita è stato trasportato in elicottero e adesso è sottoposto alle cure mediche”, spiega l’assessore alla Protezione civile della Regione Puglia, Guglielmo Minervini. E precisa: il piccolo aveva bisogno di cure mediche “non era in pericolo di vita a causa del maltempo ma per precedenti problematiche”.

Per le intense precipitazioni delle ultime ore che hanno causato allagamenti sul piano viabile, oltre a frane e smottamenti nelle zone limitrofe all’arteria, l’Anas ha “provvisoriamente chiuso al traffico” un tratto della strada statale 89 ‘Garganica’ nel tratto compreso tra Vico del Gargano e la località Mandrione. Ne dà notizia un comunicato.

La prefettura chiede ai cittadini di non uscire di casa per evitare di essere travolti dalle piene dell’acqua che ha invaso le strade cittadine a Vieste, Peschici, Rodi Garganico, San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Per far fronte all’emergenza, è stato contatto l’Esercito, pronto a intervenire qualora fosse necessario per l’aggravarsi della situazione.

Una decina di camper e roulotte sono finite in mare nella zona di Peschici per l’ondata di maltempo che ha colpito la zona travolgendo anche alcuni campeggi. La locale capitaneria di porto è in azione per cercare eventuali persone rimaste intrappolate nei veicoli. In mattinata, due persone finite in mare con una roulotte sono state salvate. Sono circa 5mila le utenze non raggiunte dalla corrente elettrica nel Gargano.

Sul Gargano da lunedì scorso sono caduti fino ad oltre 500mm di pioggia: si tratta di accumuli notevoli, in meno di una settimana si è quasi raggiunta la media pluviometrica di un anno”. Lo afferma in una nota il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara.

(Foto LaPresse)

Un video pubblicato dal Corriere:

Un video pubblicato da Repubblica: