Andy Warhol da record: “Silver Car Crash (Double Disaster)” venduta per 105 mln di $

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Novembre 2013 15:37 | Ultimo aggiornamento: 14 Novembre 2013 15:37

NEW YORK – È andato all’asta per 105 milioni di dollari  “Silver Car Crash (Double Disaster)”, un pregiato dipinto di Andy Warhol che cattura gli istanti immediatamente successivi a un incidente d’auto. La vendita, avvenuta dopo una frenetica corsa all’acquisto che ha coinvolto la fascia alta del mondo dell’arte, ha frantumato ogni record precedente per un’opera del padre della pop art. Il dipinto, alto 3,96 metri, raffigura l’immagine moltiplicata di un corpo contorto, disteso nell’abitacolo straziato di un’auto. È stato visto in pubblico solo una volta negli ultimi 26 anni. Sotheby’s, la casa newyorkese che ha condotto l’asta, non ha reso nota l’identità dell’acquirente.

L’ultimo primato per la vendita all’asta di un’opera di Warhol risale al 2007, quando il quadro ‘Green Car Crash (Green Burning Car I)’ è stato venduto per 71,7 milioni di dollari. La casa d’aste Christie’s ha invece battuto all’asta martedì un’altra iconica opera di Warhol, ‘Coca-Cola (3)’, per 57,2 milioni di dollari, mentre ieri il ritratto di Elizabeth Taylor intitolato ‘Liz (hash)1 (Early Colored Liz)’ è andato per 20 milioni di dollari.

Non solo Warhol: il gran mondo dell’arte in questi giorni è dato battaglia sui cifre da capogiro per appropriarsi di altre opere blasonate. Sempre da Christie’s martedì 12 è infatti stato raggiunto il record dell’opera più costosa mai battuta all’asta: dopo una gara febbrile di appena 6 minuti, per 142,4 milioni di dollari un acquirente ha fatto suo un trittico di Francis Bacon, ‘Three Studies of Lucian Freud’, sbriciolando il precedente record del 2012, i 120 milioni di dollari pagati per ‘L’urlo’ di Edvard Munch in una vendita da Sotheby’s. L’opera di Bacon è stata vinta da Acquavella Galleries di New York: si ritiene che la galleria abbia fatto l’acquisto per un cliente non identificato.

Riferisce Sotheby’s che negli ultimi dieci giorni le case d’asta di tutto il mondo hanno presieduto vendite per un totale di quasi 2 miliardi di dollari tra opere d’arte e gioielli. Christie’s ha annunciato che il lotto di martedì ha portato ad un incasso totale di 691,5 milioni di dollari, il più alto mai raggiunto in una singola asta nella storia. Gli acquirenti, provenienti da Asia, Medio Oriente e Russia, hanno un ruolo di primo piano nel mercato dell’arte contemporanea. “La domanda di opere seminali di importanti artisti storici è indiscutibile, e continueremo a essere testimoni di nuovi record – ha commentato Michael Frahm, esperto di arte della londinese Frahm Ltd – questa è l’ultima caccia al trofeo”.

Un'immagine del quadro di Warhol battuto all'asta per 105 milioni di dollari (LaPresse)

Un’immagine del quadro di Warhol battuto all’asta per 105 milioni di dollari (LaPresse)