Antonio Vietri, il calzolaio degli Emiri, realizza la mascherina d’oro FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2020 11:02 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2020 11:03
Antonio Vietri ha realizzato una mascherina d'oro

Antonio Vietri, il calzolaio degli Emiri, crea la mascherina d’oro (Foto Facebook)

TORINO  –  Una mascherina in oro. Ai tempi del coronavirus succede anche questo. A realizzare il sorprendente dispositivo di protezione individuale, Antonio Vietri, il ‘calzolaio d’oro’ che fa le scarpe per gli sceicchi.

Un’opera con una buona finalità: ringraziare i medici del lavoro che hanno fatto nei giorni più duri dell’epidemia.

La mascherina, fatta interamente a mano, è in raso con foglia d’oro, il simbolo della Mole Antonelliana e la scritta Torino 2020.

“Organizzerò un’asta benefica, base di partenza 100 euro, e il ricavato lo darò a Forma, la fondazione dell’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Un simbolo per esprimere riconoscenza ai medici che in questi mesi si sono prodigati per salvare tante vite, anche quelle dei nostri parenti e amici”, ha spiegato Vietri all’Ansa. 

“Un’altra mascherina avrà il simbolo degli Emirati Arabi”, ha aggiunto il calzolaio, che ha realizzato la mascherina d’oro in collaborazione con il fashion designer valdostano Fabio Porliod e con Stella Grossu, una carriera in ascesa nell’estetica, in Italia e all’estero.

Il valore della mascherina? “Se quello di una mascherina griffata non in oro è 450 euro, direi che questa vale tra i 500 e i mille euro”, ha chiarito Vietri.  

Antonio Vietri e il sandalo d’oro da Guinness

Vietri non è nuovo alle cronache. Nell’ottobre del 2019 il calzolaio ha realizzato un sandalo con tacco in oro, impreziosito da 30 carati di diamanti.

Si chiama Moon Stars ed è ispirato alla fontana del Burj Khalifa di Dubai. Valore: 19,9 milioni di dollari, cifra che supera l’attuale calzatura nei Guinness dei primati, del valore di 15,5 milioni di dollari.

La scarpa da record, firmata dal Calzolaio d’Oro Antonio Vietri, è stata presentata al Mide, Made in Italy Design in Emirates, rassegna di fashion design, organizzata con Stella Grossu.

Sul retro della calzatura, di colore grigio chiaro, sono stati posizionati due frammenti di un meteorite di 4,5 miliardi di anni, scoperto nel 1576 in Argentina. Alla realizzazione della scarpa hanno collaborato 30 persone.

“L’obiettivo – spiega Vietri – è portare negli Emirati Arabi l’eccellenza italiana nella moda, ma anche unire le città di Torino e Dubai. Ci tenevo a portare questo record a Torino, città a cui devo molto per il supporto che mi ha dato”. (Fonte: Ansa)