La “nuova ” arca di Noe per resistere allo scioglimento dei ghiacci

Pubblicato il 27 settembre 2012 18:26 | Ultimo aggiornamento: 27 settembre 2012 18:26

MOSCA – Un gruppo di architetti russi hanno progettato una nuova arca di Noè completamente biocompatibile con stanze luminosissime e tanto verde.

Lo scopo di Ark Hotel è quello di salvare la vita terrestre dai cambiamenti climatici e dallo scioglimento dei ghiacci. A realizzare l’edificio futuristico e galleggiante è Remistudio in Russia con lo scopo di far fronte a un’eventuale alluvione globale salvando esseri umani e animali.

Secondo quanto scrive il Daily Mail, lo scafo dell’Ark Hotel è costruito a forma di conchiglia per resistere alle onde senza capovolgersi. La sua struttura ad archi permette alla cupola di distribuire i carichi e quindi di resistere a eventuali terremoti qualora l’arca dovesse sostare sulla terraferma per lunghi periodi.

Al suo interno un piccolo ma perfetto ecosistema garantisce la vita: si tratta infatti di una specie di enorme serra che funziona grazie alla fotosintesi. La serra quindi, secondo quanto previsto dal gruppo di architetti, sarà in grado di produrre aria respirabile.