Armenia, cannoni d’acqua fanno “volare” i manifestanti FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2015 17:20 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2015 17:20

YEREVAN – Decine di feriti e oltre duecento arrestati: è il  bilancio degli scontri tra forze dell’ordine e manifestanti a Yerevan, in Armenia. I dimostranti sono scesi in piazza per protestare contro l’aumento del prezzo delle forniture elettriche, salite del 20% in base ad un decreto del governo.

Alle proteste dei cittadini hanno risposto gli agenti in tenuta antisommossa: armati di idranti e cannoni ad acqua hanno colpito i manifestanti, circa 5.000, che marciavano verso la sede della presidenza.

In tutto sono migliaia gli armeni che hanno manifestato, lunedì 22 e martedì 23 giugno, contro il caro-luce. La protesta era iniziata lo scorso venerdì, con un sit-in permanente in Piazza della Libertà.

(Foto Lapresse)