Arrestatato a 15 anni per aver hackerato compagnia TalkTalk

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Ottobre 2015 1:11 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2015 1:11

LONDRA – Un quindicenne è accusato di aver mandato nel panico i gestori di reti di comunicazione del Regno Unito, con l’attacco informatico di venerdì scorso al gigante delle telecomunicazioni TalkTalk che ha messo a rischio i dati personali di 4 milioni di utenti. La società aveva reso noto che milioni di dati sensibili, compresi quelli bancari, erano in mani ignote.

L’arresto dell’adolesente e presunto hacker è avvenuto in Irlanda del nord lunedì sera. Il giovane è sospettato di aver messo in scacco la sicurezza informatica dell’azienda. Se le forze dell’ordine riuscissero a provare le sue colpe, si tratterebbe di uno degli hacker più giovani di sempre. Di lui si conosce solo l’età e la zona di residenza, la contea di Antrim, in quanto per motivi legali non può essere identificato.

Il giovane è stato interrogato e per tutta la notte sono proseguite le perquisizioni della polizia nella sua casa, dove lo studente vive con i suoi genitori. TalkTalk non ha ancora rivelato quanti dati sono stati veramente ‘rubati’ nell’attacco, il terzo di quest’anno per il gestore.

L’hacker è stato descritto dal Sun e dal Daily Mail come un ragazzino che soffre di “dipendenza da videogiochi”. Il giovane, sempre secondo il Daily Mail, vorrebbe diventare un giocatore professionista di Call of Duty e adorerebbe giochi come Grand Theft Auto e Resident Evil.