foto notizie

Ascoli, Andrea Antonini: assessore allo stadio con croce celtica (foto)

ASCOLI PICENO – “Un assessore alla cultura non può permettersi il lusso di passeggiare sugli spalti dello stadio cittadino facendo bella mostra della sua persona addobbata di sciarpa con tanto di simboli celtici che inneggiano e rievocano quel nazifascismo autore dei peggiori crimini a danno dell’umanità”.

Così il presidente provinciale dell’Anpi di Ascoli William Scalabroni contro l’assessore provinciale Andrea Antonini (ex Pdl in attesa di confluire in un nuovo partito), presente ieri allo stadio Del Duca per assistere alla partita Ascoli-Frosinone con una vecchia sciarpa dei tifosi ascolani che, tra i vari simboli, comprendeva anche una croce celtica.

“Dietro la Medaglia d’Oro per attività partigiana di cui sono insignite Ascoli e la Provincia c’è il sangue dei partigiani ascolani che sono stati trucidati da uomini che sventolavano vessilli con gli stessi simboli che hai esposto al Del Duca – ricorda Scalabroni rivolgendosi a Antonini, di cui l’Anpi chiede le dimissioni -. Non puoi permetterti di fare l’assessore andando in giro per la città inneggiando al nazifascismo”.

“Per me parlano gli atti compiuti da amministratore, dove ho dimostrato onestà, competenza, pluralismo, democrazia e imparzialità nelle scelte. Il resto sono strumentalizzazioni politiche” è la replica dell’assessore all’Anpi e a chi, anche attraverso i social network, lo ha criticato.

Foto da Twitter

To Top