Atene: scontri tra polizia e lavoratori navali davanti al ministero della Difesa

Pubblicato il 4 ottobre 2012 15:21 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2012 15:21

(Ap/LaPresse)

ATENE – Scontri ad Atene, davanti al ministero della Difesa, tra polizia e un centinaio di operai di un cantiere navale che lavora su commesse militari. Il gruppo ha organizzato la protesta perché da mesi non viene pagato e chiede un incontro con ufficiali del ministero. “Per prima cosa, lasciate la mia base”, ha però commentato il generale Michalis Kostarakos, spiegando che l’esercito non ha preso parte alla vertenza dei lavoratori dei cantieri navali con il governo.

Gli operai, dipendenti della Skaramanga Shipyards, hanno oltrepassato il perimetro esterno del ministero e occupato il cortile interno, dove hanno bloccato una delle entrate dell’edificio principale. La polizia in tenuta antisommossa è presto accorsa sul posto, allo scopo di proteggere l’entrata dei dipendenti generici del ministero. E, quando i lavoratori hanno provato a forzare il cordone, sono scoppiati i tafferugli. Secondo quanto riferisce la polizia, alcune decine di manifestanti sono stati arrestati, per essere interrogati.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other