Attentati Parigi, bufale e teorie del complotto: “Papa…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2015 17:23 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2015 17:23

PARIGI – Il sito bufale.net sta raccogliendo in queste ore tutte le teorie del complotto e le bufale più assurde sugli attentati di Parigi di venerdì 13 novembre. Sono solo le 23,59 di venerdì, sono passati pochi minuti dagli attentati di Parigi, quando la pagina Facebook “Killuminati soldiers” pubblica il primo post complottista. Questo il testo del post: “E’ stato il governo ad organizzare quegli attentati per far paura alla popolazione che l’ha eletto\votato, fa parte del gioco chiamato democrazia (delle banche)”.

La stessa pagina accusa Papa Francesco. Il post è allucinato: “Papa Imbroglio che grida terroristi per non essere scoperto”. Con tanto di commenti. Oltre alla pagina “Killuminati soldiers” anche Rosario Marcianò, definito da bufale.net, il guru delle scie chimiche, grida al complotto: ” Strage di Parigi. Un altro false flag della massoneria per spingere l’Europa ad entrare nel pianificato conflitto contro la Siria. Le prime testimonianze, subito espunte, parlano di Individui bianchi, giovani, sui 25 anni, identici ai soldati delle forze speciali”.  In un commento al suo post, Rosario Marcianò si domanda se ci siano state davvero delle vittime.

E poi su Facebook si sono moltiplicate le bufale: c’è il falso messaggio della ragazza sopravvissuta all’attentato di Parigi, il falso selfie del presunto terrorista e le false dichiarazioni di Putin.  Il sito satirico IlGioMale.it ha infatti diffuso una falsa notizia su Putin, sostenendone una falsa dichiarazione in cui viene sostenuto un prossimo bombardamento all’Isis con il nucleare. E poi ci sono le migliaia di false foto segnaletiche dei presunti terroristi di Parigi.