Attentato Tunisi, flash mob al Campidoglio: tutti a terra FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Marzo 2015 20:43 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2015 20:43

ROMA – Un minuto di silenzio e poi tutti seduti a terra sotto il Marco Aurelio con in mano i cartelli ‘Pace’, ‘Democrazia’ e ‘Libertà’. Questo il flash mob organizzato dal Campidoglio nei Musei Capitolini per ricordare le vittime dell’attacco terroristico al Museo del Bardo di Tunisi. A parteciparvi il sindaco di Roma Ignazio Marino, insieme a molti assessori della sua giunta, e l’ambasciatore della Tunisia in Italia Naceur Mestiri, anche loro seduti per terra come i turisti immortalati durante l’attentato nelle foto girate in tutto il mondo.

“La città di Roma ha ritenuto opportuno avere un momento per dire non abbiamo paura – dice il primo cittadino – Quello che è successo in questa settimana al Museo del Bardo è di una gravità estrema così come le notizie delle ultime ore sugli attentati fatti non da terroristi ma da codardi che assaltano persone indifese. È una violenza inaccettabile. È importante che la nostra Capitale da un lato ricordi quanto accaduto dall’altro affermi con molta chiarezza e determinazione che questa guerra non la vinceranno questi codardi ma noi che rappresentiamo la civiltà”.