Australia, ancora incendi e caldo record: 46 gradi a Sydney

Pubblicato il 18 Gennaio 2013 16:22 | Ultimo aggiornamento: 18 Gennaio 2013 16:40

SYDNEY – Con il ritorno di temperature estreme e forte vento, è stata una giornata campale per oltre  mille vigili del fuoco e volontari che cercano di contenere gli enormi incendi boschivi scoppiati nelle ultime due settimane nel sudest del continente,   e di combattere nuovi focolai. Una lotta destinata a continuare per almeno altre due settimane, secondo le previsioni.

Nonostante la prossimità del mare, nel centro di Sydney il termometro ha segnato 45,8 gradi, mezzo grado sopra il record precedente risalente al 1939. Nello stato di cui Sydney è capitale, il Nuovo Galles del sud, infuriano ancora 83 maggiori incendi, di cui 14 fuori controllo.

Il più disastroso è nel parco nazionale di Warrumbungle presso la cittadina di Coonabarabran, appiccato una settimana fa da un fulmine, che ha incenerito 45 mila ettari di foresta, di colture e di pascoli e distrutto oltre 50 proprietà agricole. Numerosi incendi bruciano anche nel vicino stato di Victoria, dove almeno una persona è rimasta uccisa.

L’Australia è preda, da diverse settimane, di una canicola senza precedenti su due terzi del suo territorio, che ha costretto l’ufficio meteorologico ad aggiungere due nuovi colori alla legenda dei suoi grafici: viola tra 50 e 52 gradi e il catastrofico rosa tra 52 e 54 gradi. L’ondata di caldo estremo, iniziata in Australia occidentale poco dopo Natale, e’ la più violenta in più di 80 anni e si e’ diffusa verso est creando una ‘cupola di calore’ che ha coperto gran parte del continente.

A seguire nuove immagini degli incendi australiani (foto Ap/LaPresse)