--

Australia, abbracciati nell’acqua per sfuggire all’incendio: le foto del dramma

Pubblicato il 9 Gennaio 2013 17:37 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2013 22:50

SYDNEY (AUSTRALIA) – Abbracciati nell’acqua per sfuggire al grande incendio che è divampato in Australia. Il grande caldo alimenta le fiamme In Australia, le stesse fiamme che da giorni ormai divorano diversi Stati.

L’emergenza è stata documentata da molte foto pubblicate anche da Blitz Quotidiano. L’Associated Press pubblica però una sequenza fotografica che mostra quanto la situazione sia particolarmente drammatica. Si tratta di un’intera famiglia costretta a rifugiarsi in acqua per scampare alle fiamme.

Quanto accaduto lo racconta il Corriere della Sera:

“Tammy Holmes, dello stato della Tasmania, si è buttata in acqua sotto un molo circondato dalle fiamme assieme al marito Tim e ai cinque nipoti. Nello scatto fatto col cellulare da Tim, si vede la donna che cerca di tenersi a galla stringendo a sè i nipoti. Un disperato tentativo di sopravvivere a quelle condizioni infernali. Pochi minuti prima, le fiamme avevano raggiunto la città di Dunalley e distrutto la loro casa. La madre dei bimbi, Bonnie Walker, aveva lasciato i figli con i suoi genitori, mentre andava a un funerale”.

“Disorientati e visibilmente impauriti i bambini: Charlotte di due anni, la sorella Esther di quattro, Liam (9 anni), Matilda (11 anni) e Caleb (6 anni). ‘Le fiamme provenivano da tutte le direzioni – c’era cenere ovunque. E l’acqua era così fredda’, ha raccontato una delle bimbe ai media australiani. La famiglia ha dovuto aspettare tre ore in acqua prima di portarsi al sicuro e sfuggire a quel terribile incubo.”